Attualità

Vacanze, Garavaglia: “In estate sarà tutto aperto, prenotate”

Il ministro del turismo infonde ottimismo per la prossima stagione

Sarà un’estate in zona gialla «senza tanti problemi. Non ci sono motivi che ci lascino pensare che quest’estate sarà diversa dalla scorsa». Lo ha assicurato il ministro del turismo Massimo Garavaglia intervenendo ai microfoni di Radio Capital, affermando che «con la massima sicurezza, da aprile in poi iniziamo ad aprire tutto». Al momento i dati dei contagi non consentono di fare previsioni certe, e in aprile è molto probabile che l’Italia continuerà a essere colorata di rosso e arancione, ma le parole del ministro infondono senz’altro un senso di ottimismo per poter prenotare un ombrellone negli stabilimenti balneari per le prossime vacanze estive, che com’è noto, saranno per il secondo anno consecutivo caratterizzate dai viaggi di prossimità.

Secondo Garavaglia, i tamponi e i controlli caratterizzeranno le disposizioni per viaggiare in Italia sicuri mentre il piano vaccinale andrà avanti, ma ciò non impedirà di trascorrere le ferie fuori città. Il che significa soprattutto mare e spiaggia, senza poter andare all’estero ma godendosi le tante meravigliose destinazioni costiere offerte dal nostro paese.

«Quest’estate – ha assicurato infatti Garavaglia – sarà ancora un turismo Italia su Italia: i viaggi all’estero hanno bisogno ancora di tempo, però già ci sono segnali di ripresa. Con il senno di poi siamo tutti campioni, però se l’anno scorso la Sardegna avesse chiesto un tampone all’arrivo, di sicuro sarebbe andato meglio. Ma oramai il passato è il passato. In Europa è stato approvato un lasciapassare, che non è un passaporto vaccinale. Quindi permette a chi è vaccinato di viaggiare, ma se non si è ancora stati vaccinati basta un tampone. Queste regole saranno valide per l’Italia ma anche per il resto d’Europa».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: