Attualità

Turismo, Zucconi (Fdi): “Governo ascolti grido d’allarme delle associazioni”

«Il governo ascolti il grido di allarme lanciato dalle associazioni del turismo e inserisca nel “decreto rilancio” provvedimenti importanti per il settore». Lo chiede Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia, in merito alle conseguenze delle restrizioni per la pandemia del coronavirus che hanno colpito duramente le imprese turistiche italiane.

«Sin dall’inizio dell’emergenza, abbiamo chiesto aiuti concreti per gli operatori del settore turistico, che è stato il primo a essere andato in crisi e sarà l’ultimo a poter ripartire», afferma Zucconi. «La stagione estiva è alle porte ma il ministro Franceschini continua a latitare: nulla infatti è previsto nella bozza del “decreto rilancio” per le imprese turistico-ricettive ed in particolare per i balneari».

Questo l’appello del parlamentare: «Chiediamo la sospensione degli affitti per gli immobili a uso turistico-ricettivo fino a emergenza conclusa, la cancellazione dei canoni demaniali marittimi per tutto il 2020 e la riduzione dei massimali dell’imposta di soggiorno in tutta Italia. Il turismo è un settore fondamentale per l’economia italiana che rappresenta il 13% del pil e il 15% degli occupati. Il governo la smetta di litigare e di perdere tempo e vada incontro alle legittime richieste delle imprese turistiche»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale di riferimento per il settore turistico balneare.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *