Attualità

Riapertura stabilimenti balneari, il calendario regione per regione

In alcune località i lidi sono già operativi, in altre bisognerà attendere ancora qualche giorno

Com’è noto, il governo non ha fissato una data precisa per la riapertura degli stabilimenti balneari, delegando la scelta alle singole regioni. Di conseguenza, in alcune regioni gli stabilimenti balneari sono già pienamente operativi, mentre in altre occorrerà attendere ancora qualche giorno. In questo articolo abbiamo raccolto le date di apertura degli stabilimenti balneari regione per regione.

In Campania gli stabilimenti balneari hanno potuto riaprire già lo scorso 26 aprile, mentre in Lazio il 1° maggio. In quest’ultima regione, tuttavia, alcune ordinanze comunali hanno posticipato di qualche giorno la data di partenza della stagione balneare: è il caso di Sabaudia (8 maggio) e di Ostia, Fiumicino, Fondi e Gaeta (15 maggio).

Anche in Liguria, Toscana, Emilia-Romagna e Marche gli stabilimenti balneari hanno potuto riaprire il 1° maggio, seppure il Sib-Confcommercio stimi che in queste tre regioni al momento solo il 30% dei lidi sia al momento operativo – per tutti gli altri occorrerà attendere il 15 maggio.

Per quanto riguarda la Puglia, la data ufficiale di apertura degli stabilimenti balneari è stata fissata per il 15 maggio. In Veneto, invece, i primi stabilimenti a Chioggia, Jesolo e Caorle ripartiranno nel weekend dell’8-9 maggio, ma il grosso delle aperture avverrà tra il 15 e il 22 maggio.

Infine, l’Abruzzo ha fissato l’inizio della stagione balneare per il 1° giugno, mentre Sicilia e Sardegna, uniche regioni costiere ad avere attualmente ancora il colore arancione, stanno attendendo il ritorno in giallo che avverrà presumibilmente fra il 10 e il 17 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. nella ragione Abruzzo solo nel comune di Fossacesia in provincia di Chieti la stagione non inizierà dal primo giugno, in quanto il comune adotta un sistema di assegnazione della spiaggia a bando che si tiene ogni anno e per sola una stagione. lasciatemi dire che tutto questo è una vergogna sia per gli operatori del settore turistico che per tutte quelle persone che hanno intenzione di godersi la meravigliosa costa dei trabocchi. Spero che questa notizia vada a buon fine.

  2. Giuseppe Chiacchiera says:

    TUTTI I BALNARI SI DOVREBBERO UNIRSI SOTTO UNA SOLA BANDIERA.
    UNITI TUTTI INSIEME, L’NTENTO È UNICO.
    U N I C A S I G L A

    ASSOCIAZIONE ITALIA BALNEARI
    A I B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *