Calabria

Regione Calabria sollecita Comuni a estendere concessioni balneari al 2033

Inviata una nuova circolare alle amministrazioni inadempienti

La Regione Calabria ha inviato ieri una circolare ai Comuni costieri inadempienti per sollecitare l’applicazione dell’estensione fino al 2033 sulle concessioni demaniali marittime. «Dal momento che non tutte le amministrazioni comunali hanno ancora attuato quanto previsto dalla legge 145/2018 – spiega a Mondo Balneare il consigliere Antonio De Caprio, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale – ci siamo adoperati al fine di sbloccare la situazione».

«Dopo avere incontrato i rappresentanti delle associazioni locali di categoria per chiarire la posizione della Regione Calabria a favore dell’estensione al 2033 – prosegue De Caprio – abbiamo quindi concordato i contenuti di una nuova circolare firmata dall’assessore Domenica Catalfamo che, richiamando la precedente nota inviata a ottobre 2019, sollecita i funzionari comunali ad applicare il prolungamento dei titoli».

Conclude De Caprio: «Forza Italia è sempre stata al fianco degli imprenditori balneari, sia a livello locale che nazionale. I Comuni non possono negare i diritti dei balneari, i quali facendo attività di impresa, hanno apportato notevoli migliorie alle spiagge avute in concessione. Pertanto non è accettabile che gli investimenti di questi imprenditori non vengano tutelati».

Per approfondire

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: