Attualità

Problemi spiagge italiane, riparte “Operazione Mare Blu”

La senatrice La Mura invita i cittadini a inviare le loro segnalazioni

Parte la quinta edizione della campagna social “Operazione Mare Blu”, promossa dalla senatrice Virginia La Mura, oceanografa e capogruppo del gruppo Cal nella commissione ambiente di Palazzo Madama. Per i mesi di luglio e agosto 2022, la senatrice raccoglierà tutte le segnalazioni foto e video dei cittadini che riguardano lo stato delle spiagge frequentate durante la stagione estiva.

Gli utenti potranno inviare i loro contributi su scarsa accessibilità, mancanza di servizi di informazione e sicurezza, scorretta gestione dei rifiuti, presenza di scarichi abusivi, non osservanza del divieto di balneazione e tutti gli altri problemi che compromettono una adeguata fruizione delle spiagge, contattando la senatrice attraverso la sua pagina Facebook.

«Nel corso di questi anni – spiega La Mura – ho tradotto le segnalazioni dei cittadini in atti parlamentari, e grazie alla loro partecipazione abbiamo puntato il faro sul rispetto e la protezione di un bene comune importantissimo. Credo infatti che lo strumento informativo alla base di “Operazione Mare Blu” sia un buon metodo per rendere il beneficiario della spiaggia più consapevole del suo diritto di godere di una risorsa pubblica e di pretendere che venga rispettata e tutelata in quanto proprietà di tutti, cittadino e concessionario in uguale misura. Le spiagge e le coste hanno bisogno della nostra attenzione e cure, insieme possiamo creare un esempio virtuoso di tutela collettiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. L’invito della senatrice è malamente indirizzato a tutti i cittadini! Cosa possono argomentare degli imbelli e sprovvedi ed ignavi italioti??? Rivolga il suo appello a coloro che sono i più direttamente attenti e coinvolti in queste problematiche!!! GLI STABILIMENTI BALNEARI!!! Differenza è che nel rivolgersi ai balneari se ne avrebbe SOLTANTO una situazione vera ed oggettiva, nel rivolgersi ai cittadini se ne ha un RITORNO POLITICO, ECONOMICO E DI INMAGINE!!! Cavalcate per vostro interesse la stupidità di questa società di MEDIOCRITÀ!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.