Notizie locali Sindacati e associazioni Toscana

Pisa, ronde di bagnini contro i furti di rame

Minaccia Confcommercio: 'Se il sindaco non interverrà, ci difenderemo da soli'

«Se non finiranno i furti di rame negli stabilimenti balneari, gli imprenditori si auto tuteleranno con ronde». Lo ha annunciato in una nota la Confcommercio di Pisa, raccogliendo l’esasperazione dei gestori di stabilimenti balneari del litorale pisano dopo che la notte scorsa due bagni del litorale sono stati depredati di grondaie e tubature in rame. «Soltanto questi due stabilimenti balneari – fa sapere Confcommercio – negli ultimi quattro mesi hanno subìto furti di rame e vari danneggiamenti per circa quindicimila euro».

Aggiunge Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio Pisa: «Lo diciamo con franchezza: il sindaco deve intervenire in maniera urgente, perché se così non fosse, non dobbiamo poi stupirci se gli imprenditori, mossi da un senso di sfiducia e esasperati, finiranno per auto-organizzare forme spontanee di difesa, come ronde o simili».

(fonte: Ansa)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.