Attualità Norme e sentenze

Pagamento canoni, nuova scadenza al 15 settembre di ogni anno

Il nuovo termine sarà valido a partire dal 2014, come stabilisce il decreto 66/2014 appena approvato. Intensificati i controlli sugli adempimenti.

di Alex Giuzio

A partire dal 2014, i canoni delle concessioni demaniali marittime si pagheranno sempre entro metà settembre. È la novità introdotta dalla legge n. 89/2014, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale di lunedì 23 giugno, che converte il decreto 66/2014 di cui avevamo già anticipato la novità (vedi notizia precedente).

Grazie a un emendamento bipartisan, il pagamento dei canoni demaniali marittimi d’ora in poi dovrà essere riscosso entro il 15 settembre di ogni anno, e non più entro i primi mesi dell’anno, com’era consuetudine da parte delle amministrazioni comunali.

Già la scorsa estate il termine era stato prorogato al 15 settembre, in modo da agevolare gli imprenditori balneari che, alla fine della stagione, hanno più facilità economica rispetto all’inizio dell’anno. Tuttavia, i Comuni più puntuali avevano già riscosso i canoni prima dell’approvazione della proroga, generando una disparità tra chi aveva già pagato e chi no. La stessa disparità si avrà quest’anno, con numerose località costiere che hanno già richiesto il pagamento prima che questo venisse prorogato. Ma a partire dal 2015, grazie all’articolo 12-bis della nuova legge, gli stabilimenti balneari di tutta Italia sapranno che il termine cade il 15 settembre.

Il decreto 66/2014 prevede anche che gli enti gestori dei canoni demaniali marittimi intensifichino i controlli sull’adempimento del pagamento. Infine, attraverso una modifica del comma 732 dell’articolo unico della legge di stabilità 2014 (L. n. 147/2013), il termine temporale previsto per il riordino complessivo della materia delle concessioni demaniali marittime è prorogato dal 15 maggio 2014 al 15 ottobre 2014.

Riportiamo qui di seguito il testo dell’articolo 12-bis, tratto dal testo completo del decreto legge, disponibile cliccando qui.

Art. 12-bis: Canoni delle concessioni demaniali marittime.

1. I canoni delle concessioni demaniali marittime, ai sensi dell’articolo 03, comma 1, lettera b), del decreto-legge 5 ottobre 1993, n. 400, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 dicembre 1993, n. 494, e successive modificazioni, dovuti a partire dall’anno 2014, sono versati entro la data del 15 settembre di ciascun anno. Gli enti gestori intensificano i controlli volti a verificare l’adempimento da parte dei concessionari dell’obbligo di versamento, nei termini previsti, dei canoni di cui al presente comma.

2. All’articolo 1, comma 732, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, le parole: "15 maggio 2014" sono sostituite dalle seguenti: "15 ottobre 2014".

.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: