Vacanze al mare

Le più belle spiagge di sassi d’Italia

7 litorali per chi non ama la sabbia

Come i film e i libri, anche le spiagge sono di diversi generi: ci sono quelle sabbiose e quelle ciottolose, quelle dal classico color sabbia e quelle bianche, quelle in luoghi urbanizzati e circondati da ogni comfort e quelle isolate e avvolte dalla natura. In particolare, per gli amanti delle spiagge di sassi l’Italia offre alcuni litorali mozzafiato che elenchiamo in questa guida (a proposito, sapevate che i sassi sulla spiaggia hanno dei nomi diversi a seconda della loro forma? Lo abbiamo spiegato in un articolo del geologo Enzo Pranzini per la sua rubrica “Granelli di sabbia“).

accessori spiaggia

Costa dei Barbari (Friuli Venezia Giulia)

Nel comune di Duino, in provincia di Trieste, si trova la Costa dei Barbari: si tratta di una spiaggia di sassi incorniciata da un mare cristallino e da una suggestiva vegetazione mediterranea.

Un tratto di questo litorale è dominato da alte falesie a picco sul mare, con piccole spiagge raggiungibili solo attraverso ripidi sentieri e pertanto poco frequentate dai turisti.

Camogli (Liguria)

Nella meravigliosa località ligure di Camogli si estende una meravigliosa spiaggia di sassi circondata dall’antico borgo con i suoi tipici palazzi colorati che si affacciano sul mare.

Cala del Gesso (Toscana)

Una bellissima spiaggia di sassi è anche Cala del Gesso, in provincia di Grosseto: selvaggia, incontaminata e difficile da raggiungere, è lambita da uno splendido mare cristallino.

Sirolo (Marche)

La celebre spiaggia dei Sassi Neri a Sirolo, come suggerisce il suo stesso nome, è caratterizzata dai grandi massi di rocce scure che si trovano sull’arenile, formato da grandi ciottoli bianchi. Si tratta di una spiaggia libera e selvaggia, meta imperdibile per chi va in vacanza sul promontorio del Conero. Scopri gli stabilimenti balneari Sirolo »

Cala Paura (Puglia)

Tra le spiagge di sassi più belle d’Italia c’è sicuramente Cala Paura a Polignano a Mare, una caletta molto caratteristica per le insenature rocciose che delineano la costa, che risulta affascinante anche per romantiche passeggiate serali grazie agli incredibili scorci che è possibile ammirare al chiaro di luna.

Mari Pintau (Sardegna)

La spiaggia sarda di Mari Pintau offre un fondo di sabbia bianca e sottile, ghiaia e sassi. Il suo nome significa “mare dipinto” e deriva dai colori dell’acqua, cangianti per i riflessi della luce del sole sul fondale di sassi.

Roseto Capo Spulico (Calabria)

Gli amanti dei sassi potranno trovare il loro paradiso nella spiaggia di Roseto Capo Spulico, considerata una delle più belle della Calabria. Si tratta di una spiaggia di ciottoli e sassi bianchi, sormontata da un imponente castello medievale arroccato sulla scogliera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *