Campania

L’appello dei balneari campani a De Luca: “Atto regionale su estensione al 2033”

Le associazioni locali Fiba, Sib, Cna e Assobalneari hanno inviato una lettera al governatore

I presidenti regionali delle associazioni campane degli imprenditori balneari Fiba-Confesercenti, Sib-Confcommercio, Cna Balneari e Assobalneari-Confindustria hanno inviato una lettera congiunta al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, per chiedere di superare l’impasse sull’estensione delle concessioni balneari al 2033 prevista dalla legge 145/2018, non ancora applicata da molti Comuni costieri campani.

Nella lettera, le quattro associazioni «esprimono viva preoccupazione per la tempistica della corretta applicazione della legge 145/2018, un provvedimento legislativo già adottato da diversi Comuni che, invece, altri ritengono di non far rientrare tra le priorità programmatiche delle proprie comunità».

«Il comparto turistico balneare campano ha affrontato per primo l’emergenza Covid-19 – prosegue la lettera – dando grande fiducia a tutti gli altri comparti. I nostri imprenditori e tutta la nostra rete di collaboratori hanno sfidato, forti e ossequiosi del rispetto delle regole sanitarie, la paura e la preoccupazione dei mesi scorsi, preoccupazione che oggi ritornano in maniera drammatica e che mettono a rischio la programmazione e la stabilizzazione di decine e decine di imprese del turismo balneare campano».

Per questo, le quattro associazioni balneari campane come «ultimo baluardo di speranza» chiedono «in maniera ferma e decisa di predisporre un atto amministrativo di coraggio prima e di indirizzo poi per la stabilizzazione del settore ai sensi della legge 145. Sarebbe importante, in questi mesi di drammaticità sanitaria, economica e sociale, avere la vicinanza delle proprie comunità istituzionali, ma dobbiamo arrenderci a una evidente impasse che danneggia l’intera filiera fiore all’occhiello del turismo italiano e regionale. Proprio per questo, e in ultima istanza vista la delicatezza della questione e considerata la tempistica, riponiamo in lei le nostre ultime rimostranze, nella speranza che prevalga il buon senso senza instaurare inutili, costosi e dannosi contenziosi locali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *