Eventi

L’appassionante storia dei primi stabilimenti balneari in un agile libro

Il volume, incentrato sulla storia dei lidi di Viareggio dall'800 ai giorni nostri, sarà presentato oggi pomeriggio

Un libro ricostruisce l’appassionante storia dei primi stabilimenti balneari italiani, nati a Viareggio nel 1827. Intitolato “La regina delle spiagge. Breve storia balneare di Viareggio dalle origini ai nostri giorni”, firmato da Umberto Guidi e Giampaolo Ghilarducci e pubblicato da Edizioni L’Ancora, il volume sarà presentato oggi alle 18 al bagno Marusca di Lido di Camaiore in un’iniziativa organizzata dall’Associazione Medusa e presentata da Adolfo Lippi.

Nell’agile saggio, scritto con stile divulgativo, si ripercorrono le tappe dello sviluppo di quella che era destinata a diventare una delle principali spiagge d’Europa, dalle bonifiche che trasformarono una terra malarica in un potenziale luogo di villeggiatura alla nascita dei primi stabilimenti balneari Nereo e Dori.

Nel lungo intervallo fra le due guerre mondiali, racconta il libro di Guidi e Ghilarducci, Viareggio ha vissuto la fase del suo massimo splendore: in questo periodo la presenza di artisti, intellettuali e attori di cinema e teatro raggiunse l’apice e il regime fascista decise di “razionalizzare” la passeggiata e l’arenile della città, eliminando le pittoresche baracche di legno e le rotonde sul mare per lasciare spazio al nuovo ordine, che prevedeva l’impianto delle cabine disposte in vagoni perpendicolari alla linea della costa, conservato fino a oggi. L’ultima rotonda a cadere fu quella del Bagno Balena, demolita nel 1938.

Dopo la dolorosa parentesi del secondo conflitto mondiale, si aprì un nuovo capitolo della storia balneare viareggina: alla villeggiatura d’elite subentrò infatti il turismo di massa. Il libro arriva fino ai giorni nostri, registrando crisi e innovazioni (come il nuovo Balena 2000 e il recupero del Principe di Piemonte), senza dimenticare i problemi ancora aperti, dalla direttiva Bolkestein alla concorrenza di paesi esteri come la Croazia e l’Egitto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Molto interessante, non vedo l’ora di leggerlo, se non altro, per comprendere meglio l’origine e lo sviluppo del mondo dei balneari italiani (ora avversati da qualcuno!), In questi ultimi due secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *