Toscana

La spiaggia di Cala Violina diventa a pagamento

Per poter accedere alla perla della Maremma, dalla prossima estate bisognerà pagare 2 euro.

La spiaggia di Cala Violina, perla della Maremma toscana, diventa a pagamento a partire dall’estate 2021. L’amministrazione comunale di Scarlino ha infatti deciso di stabilire un biglietto di ingresso di 2 euro per permettere ai turisti di accedere a questa perla incastonata nella Riserva naturale delle Bandite: gli ingressi saranno contingentati per un massimo di 700 persone e tutti, compresi i residenti, dovranno prenotare il proprio posto tramite un sito web dedicato e pagare l’obolo. L’unica eccezione sarà riservata ai bambini inferiori ai 12 anni, che avranno diritto all’ingresso gratuito.

Il portale web per prenotare l’ingresso alla spiaggia di Cala Violina sarà attivo a partire da maggio 2021, mentre l’apertura delle prenotazioni scatterà dal 1° giugno al 10 settembre. Chi desidererà prenotare un parcheggio per l’auto oltre al posto in spiaggia, dovrà pagare ulteriori 10 euro.

La decisione di rendere a pagamento l’ingresso a Cala Violina è stata presa dal Comune di Scarlino per evitare il sovraffollamento di questa delicata area naturale, che durante l’estate arrivava a superare le mille persone. «Dopo l’esperienza dello scorso anno, dovevamo necessariamente regolamentare l’ingresso a Cala Violina», spiega una nota della sindaca Francesca Travison. «Nonostante le normative anti-contagio, nell’estate 2020 si sono verificati non pochi problemi di affollamento e di mancata cura del patrimonio naturale. Spesso abbiamo dovuto fare i conti con rifiuti abbandonati, falò abusivi e accessi non autorizzati con i cavalli. Cala Violina è un gioiello naturalistico da tutelare, è il nostro biglietto da visita più conosciuto e importante: abbiamo così deciso di incrementare i servizi a fronte di una diminuzione del numero di bagnanti presenti sulla spiaggia. Ogni giorno potrà accedere alla spiaggia solo un numero limitato di persone. Per l’ingresso verrà chiesto, oltre alla prenotazione, un piccolo contributo di 2 euro: una quota minima utile a sensibilizzare i bagnanti e nel contempo a gestire al meglio la spiaggia».

Il Comune ha inoltre precisato che «saranno infatti presenti degli steward che controlleranno le prenotazioni e il corretto utilizzo della cala e dell’area boschiva. Il personale, formato proprio per accogliere i turisti, sarà di supporto a tutte le persone che vorranno trascorrere una giornata nella nostra spiaggia».

Cala Violina, considerata tra le più belle spiagge d’Italia, si trova tra Follonica e Punta Ala, all’interno della Riserva naturale delle Bandite di Scarlino. Il suo nome deriva dal suono che emette la sabbia quando ci si cammina sopra, che ricorda le note di un violino. Affacciata davanti a una fitta macchia mediterranea che arriva fino a lambire la sabbia, la spiaggia è chiara e composta da minuscoli granelli di quarzo, mentre le acque sono limpidissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Così non ci viene nessuno,già è una sfacchinata, e se non trovi il parcheggio è doppia, in più paghi dopo la spedizione dei mille, basterebbe prenotare gratuitamente e far rispettare le regole semplice…tra poco si paga anche l’aria

  2. Avete fatto bene a contingentare le entrate, secondo me dovevate farlo anche prima , e non di certo per il covid , quanto per l’inciviltà del genere umano che dove va va “arricchisce” l’ambiente e la bellissima natura con sporco, inquinamento , rifiuti , distruzione!!! 700 persone sono già troppe e aumentate pure a 5 euro il biglietto x entrare !!!
    Meno gente ci va meglio è 😁
    Saluti , Lucia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *