Vacanze al mare

In libreria la prima guida sui migliori beach club d’Italia

Il volume recensisce e vota 225 stabilimenti balneari in tutta Italia. 14 quelli con la valutazione massima.

È uscita nei giorni scorsi in libreria la “Guida ai migliori beach club d’Italia: 225 stabilimenti balneari visitati e recensiti“, un volume a cura del giornalista di Vogue Andrea Guolo e dell’attrice Tiziana Di Masi, che hanno selezionato i migliori stabilimenti balneari d’Italia. Pubblicata dalla casa editrice Morellini, si tratta della prima guida dedicata agli stabilimenti balneari, provati uno per uno dagli autori: «Spiagge e scogliere non troppo scontate, dove l’esclusività è una fusion tra lusso unconventional, bellezza e anticonformismo. I posti giusti dove vivere un’esperienza totalizzante di mare e di sole in pieno relax», spiega Guolo.

Nella guida, ogni struttura è oggetto di una valutazione in centesimi, basata su una serie di criteri tra cui location, servizio, design, ristorazione, beverage e cocktail, il mood che si respira. Il risultato spazia dalla semplice segnalazione ai tre ombrelloni gold, che rappresenta il massimo riconoscimento qualitativo, ottenuto da 14 stabilimenti balneari. Si tratta dei Bagni Fiore by Langosteria (Paraggi, Liguria), Eco del Mare (Lerici, Liguria), Purobeach (Portopiccolo, Friuli Venezia Giulia), Alpemare e Bagno Piero (Forte dei Marmi, Toscana), Twiga (Marina di Pietrasanta, Toscana), Phi Beach e Nikki Beach (Arzachena, Sardegna), Il Gabbiano (Stintino, Sardegna), Il Riccio (Anacapri, Campania), La Scogliera (Positano, Campania), Conca del Sogno (Nerano, Campania), Nuova Spiaggia Paradiso (Letojanni, Sicilia) e Tao Beach (Taormina, Sicilia). Tutti gli altri sono da scoprire, e per farlo non resta che procurarsi il volume a un prezzo di 19 euro.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: