Lazio

Fregene, l’erosione si mangia la spiaggia: abbattute cabine del lido La Nave

La violenta mareggiata dello scorso weekend ha fatto lanciare l'ennesimo sos

Un’altra violenta mareggiata ha colpito il litorale di Fregene, già martoriato da anni da una gravissima erosione costiera. Lo scorso fine settimana la località laziale si è vista scomparire altri metri di spiaggia lungo almeno un chilometro di costa sul versante sud, con lo storico stabilimento La Nave che ha addirittura perso alcune cabine abbattute dalla forza delle onde. Gli imprenditori balneari del territorio hanno lanciato l’ennesimo sos alla Regione Lazio e al Comune di Fiumicino: la stagione turistica è infatti a rischio e urge anticipare alla primavera i lavori per la barriera soffolta prevista per il prossimo settembre, prima che sia troppo tardi.

Come spiega infatti la presidente di Balnearia Litorale Romano Simonetta Mancini, «la barriera soffolta sarà avviata solo a settembre, sempre sperando non ci siano ritardi burocratici, ma la mareggiata violenta dello scorso weekend ci dimostra che le sorprese negative sono dietro l’angolo e c’è il rischio di nuove mareggiate anche in primavera che possono pregiudicare, acuendo la grave erosione e la profondità residua della spiaggia, la nuova stagione balneare, già al lumicino come premesse. Ci appelliamo quindi a Regione e Comune affinché ci sia intanto almeno un intervento di somma urgenza per salvarla».

Intanto, ieri mattina l’amministrazione comunale di Fiumicino ha fatto scattare, in vista delle festività pasquali, la pulizia delle spiagge libere sui suoi 24 chilometri di costa. Gli interventi di vagliatura e livellamento sono partiti dal nord, dalla spiaggia di Passoscuro, e proseguiranno verso sud, con ultima tappa presso il Lungomare della salute di Isola Sacra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Ed anche qui, nessun commento degli spiaggialiberisti. Vabbè, cosa sarà mai, tanto il gestore dello stabilimento in foto, avrà tanti di quei milioni che costruirà un isola e potrà lavorare.

    • Nikolaus Suck says:

      L’unico commento che potrebbero fare gli “spiaggialiberisti” è che questi episodi purtroppo sempre più frequenti e intensi dimostrano appunto che le concessioni “di una volta”, quelle pesanti e invasive comportanti occupazioni e opere estese, sono ormai superate e insostenibili, sia per l’ambiente che per l’economia, e che le concessioni andranno necessariamente riviste, ridotte e ridefinite alla radice.

      • he si abbiamo l esperto che lo dice allora stiamo a posto ….suck ma tu hai mai lavorato nella tua vita dato che illumini tutti con le tue perle di saggezza? forse espropriare le aziende di brave person è meglio che lavorare …vero? e

      • Da avvocato a geotecnico è un attimo. ma fammi il favore, ci stanno spiagge che sono con poca sabbia da sempre, e grosse mareggiate le hanno massacrate col tempo con o senza un attività balneare sopra, avete sempre da ridire e da puntura il dito su chi lavora, mi chiedo se oltre a commentare qui, sei anche su siti che parlano di allevamento intensivo, agricoltura intensiva, problemi di inquinamento causati da grosse aziende cinesi, o vieni soltanto qua.

      • Seeee…. Beato chi ce crede…. Gli interessi sono talmente alti che prima che rivedano le concessioni ne dovrà passare di acqua sotto ai ponti…

        • Nikolaus Suck says:

          Più che sotto i ponti, sulle spiagge. Interessi o no, la natura se le rivede da sola: quando e dove non c’è più niente, che concedi?

    • vedete questo video.questo e’ draghi non eletto e pronto alla macelleria sociale e alla distruzione delle nostre imprese. draghi vattene assassino di democrazie e portati i tuoi discepoli giavazzi in primis.ma chi cazzo vi credete di essere.mattarella questo dovrebbe rappresentare un popolo.vergogna….https://vm.tiktok.com/ZMLQkCpwt/

        • manfredi ma tu hai visto che cosa c era nel video di francesco amodeo su tiktok prima di commentare? e quello dovrebbe essere il nostro presidente del consiglio? dittatore …. poi vai a guardarti i video su youtube e dell amore affettuoso che ha ricevuto a napoli torino e genova.prova a smentirle se ti riesce.chiacchierone.un presidente del consiglio che dove va e’ assediato ,ti sei mai chiesto perche’?

          • Posto che su Draghi ho pure io le mie riserve, il video di questo Pulitzer do livello che si mangia pure le sillabe mentre parla, penso di poterlo evitare!

  2. Ilario i bandi con scadenze certe permetteranno al comune di non riproporre la concessione dove spiaggia non c’è evitando proprio cose di questo tipo.

  3. Guarda caso non si nominano mai gli sforzi per ricostruire e rimettere in piedi uni stabilimento dopo una violenta mareggiata. C’è ne sono almeno una all’anno e se violenta rischia di mandare all’aria tutto. Solo per questo alcuni luoghi dovrebbero essere considerati a prescindere fuori dalla direttiva, solo per la difesa e salvaguardia della costa che l’imprenditore fa , cosa che lo stato sicuramente non farà mai, solo sporciIa , caos e disordine. Le spiagge del futuro che sogna legambiente, dove il giorno dopo tutto ritorna per magia in ordine.

    • Nikolaus Suck says:

      Non fuori dalla direttiva, ma fuori dalle concessioni. Anche perché diversamente da quanto sostieni i ripascimenti che vengono fatti (ne leggiamo spesso anche qui) di regola sono a carico del pubblico.

      • e invece i soldi dati ai comuni che hanno rubato e fatto debiti non sono pubblici suck? che ragionamento fai…e poi non sempre sono pubblici i ripascimenti….studia che è meglio ….. ed in quanto a lasciare fuori le concessioni prima di parlare ragione sapientone….ci sono dighe di protezione che possono essere fatte anche a carico del gestore se in regola con i permessi….sai cosa sono?

        • Nikolaus Suck says:

          A parte che non c’entra assolutamente niente, rubano i singoli individui, che possono essere chiamati a risponderne, non i Comuni che semmai i furti li subiscono. E cosa non ti è chiaro nelle parole “di regola”?

      • Suck ciao… non è detto che i ripascimenti siano a carico del pubblico: noi, dato che lo scorso anno avevamo i clienti con l’acqua in seconda fila (a volte anche in terza) ci siamo associati con altri 15 colleghi, abbiamo fatto redigere un progetto di ripascimento con sorbonaggio da un tecnico, abbiamo fatto tutta la trafila burocratica (analisi di compatibilità, studio punti prelievo, ecc), e paghiamo privatamente l’intervento . Ti posso dire, perché purtroppo rischio ogni mareggiatina pure io di perdere tutto, che posso solo essere solidale con chi ad ogni onda rischia la chiappe. Io dovevo aprire sabato ma sono costretto a posticipare perché è prevista un’altra mareggiata e dove ho io la spiaggia non c’è la minima protezione a mare.

        • Nikolaus Suck says:

          Buonasera Tommy, lo so che questo può essere necessario e succede, e per questo ho precisato “di regola”. Il che sarebbe pure giusto, visto che si tratta di interventi eccezionali e straordinari (o che tali dovrebbero essere), di cui salvo patto contrario dovrebbe occuparsi il proprietario, quindi l’amministrazione. Ma il punto che cercavo di evidenziare è proprio questo: man mano che episodi del genere diventano si fanno più intensi per frequenza ed effetti, mantenere delle concessioni, soprattutto diciamo “tradizionali”, in quei luoghi diventa insostenibile ed onerosissimo, sia per il concedente che per i concessionari come te, ad un certo punto diventa un “ma chi/cosa te lo fa fare”. O no?

          • Si spesso e volentieri è così… infatti sorrido quando penso a quanti pazzi potranno fare gara su uno stabilimento come il mio, con i casini che ho io (non ultimo, un tubo che -a mie spese- attraversa la mia concessione perché qualche furbetto ha pensato di collegare le pompe d’uscita dei sotterranei di un condomino alla linea acque bianche che scolma nella mia concessione…) Spesso Suck il nostro lavoro è passione e amore: io da aprile a ottobre dormo 2 ore a notte per paura di mareggiate, per paura di arrivare in spiaggia e avere 2 file di ombrelloni con le ginocchia a bagno, per paura di un’onda che in 1 minuto sradica 25.000/30.000 euro di attrezzature… oggi ero a rifare un lavoro che ho già fatto 4 volte in 2 settimane; dovevo aprire ieri ma il mare non me l’ha consentito… magari fossi come Briatore! Sai che tante volte spero che mi riconoscano solo la parte che manca del mutuo? Così saluto tutti… mano davanti, mano dietro senza lavoro ma senza debiti… pensa come cazzo sono ridotto a 44 anni

    • direi che Luigi ha centrato il punto.
      Molti concessionari, io compreso spendiamo annualmente per ripascimenti stagionali per poter lavorare (prevalentemente per il socio di maggioranza che tutti quelli con p iva hanno). Quando qualcuno parteciperà alle gare di concessioni dove finora il concessionario ha salvaguardato la costa, presenterà il conto o , per quello che costa a diario, lascerà la costa alla natura selvaggia,i dipendenti a casa , e il socio stato chiederà agli altri di essere più socio di adesso per avere lo stesso gettito , droga della politica.
      )

      • Nikolaus Suck says:

        Esatto, spendete annualmente per i ripascimenti (quando è così) “per poter lavorare”, ovvero è un investimento utile e necessario per guadagnare, oltre che un obbligo se previsto in concessione. Quindi fate il vostro interesse e/o dovere, non un favore a qualcuno, e scaduta la concessione giustamente smettete ma non c’è nessun conto da presentare.

        • Oltre al mio interesse faccio l’interesse dello stato, difendo la costa e pago profumatamente per quell’intervento, posso assicurarti che in un annata critica per causa erosione sono stato in perdita. Oltre al fatto che ho pagato per una metratura spiaggia che naturalmente non è la stessa , e la richiesta di riduzione naturalmente è andata a farsi benedire. Ecco l’Italia. Dovrebbero ringraziarci o le coste attuali sarebbero porcili a cielo aperto

        • suck il conto sara’ presentato. chi ti credi di essere per dire questo no questo si. sei una povera persona che oltretutto approfitta delle disgrazie e disperazione delle povere persone….ma il vento sta cambiando e solo tu e i tuoi amici governanti non ve ne accorgete,basta guardare il video del tuo amato draghi a napoli una settimana fa( rischio linciaggio) o a torino oggi (la gente era inferocita) oppure le minacce di morte al ministro di maio. pensi che si possa continuare ancora a vessare la gente senza che questa reagisca contro un governo dittatoriale non eletto? ma dove vivi ?

  4. Cosa ci sarebbe da dire?Parlano le foto e le immagini.Strutture costruite sulla sabbia,palafitte sul mare corrono quel rischio che e’ da tenere in conto ora piu’ che Mai.Sara’per quello che non dovrebbe esserci nulla di fisso sulle spiagge soprattutto d’inverno?Il mare fa il suo lavoro,ogni tanto “mareggia”.Negli ultimi anni piu’ che mai.E’ un problema ambientale piu’ che economico perche’ sulle spiagge quello che viene distrutto e’ superfluo.

    • Nikolaus Suck says:

      Esatto. Ed è il motivo per cui tutte le discipline vigenti richiedono strutture “facilmente amovibili”, e di regola devono e possono essere solo stagionali e poi vanno smontate.

      • Mi sembra che si stia veramente esagerando, ci può stare che non si abbiano in simpatia i titolari di concessione demaniale, ma se per remare comunque contro di loro si dimentica che erose le spiagge e spariti gli stabilimenti dietro ci sono infrastrutture e/o abitazioni e saranno queste ad essere attaccate dai morosi. È un concetto semplice e non si risolve il problema inveendo contro chi è in prima fila in faccia al mare e poi mettendo la testa sotto la sabbia per il futuro che verrà, anche perché di sabbia non c’è ne sarà più. Se questo è ciò a cui aspirate, prevedo un futuro roseo e proficuo per tutta l’economia del mare.

        • Sei proprio inqualificabile. Ti dovresti vergognare, seriamente. Mediocre sei tu evidentemente se non sai discutere in punto di diritto e cerchi di colpire la persona tirando fuori la sua vita personale e professionale, peraltro senza manco metterci la faccia! Vigliacco! Lui almeno ci mette nome e cognome, a differenza tua e dei tuoi compari.

          • Qui si manifesta come dio in terra e ci tratta sempre appunto da mediocri…e nn vedo il problema del video…è su internet scrivendo il suo nome…ho fatto solo una domanda su cosa leccasse mentre parlava…

            • E inoltre lui Diario e Ilaria sono istigatori …mi ricordo quando invitavano a scrivere all AGcom, a Draghi e compagnia bella…sono anche loro causa dei nostri mali e si prendessero le conseguenze

            • Mi spieghi cosa aggiunge al dibattito postare il video in cui una persona che non conosci parla dei fatti suoi? Lui ha mai cercato il tuo lido e ce lo ha messo qui sopra? Direi di no, io non lo conosco ma da come si pone penso non l’avrebbe fatto neppure se tu avessi avuto il coraggio (che non hai come tutti i vigliacchi tuoi compari) di metterci nome e cognome. Il video sta su Facebook, ma è la prima volta che io lo vedo… forse perché io non sono ossessionata e non vado a cercare nulla! Io leggo i suoi commenti tecnici qui e non mi pare né che vi abbia mai dato delle mediocrità (come hai fatto tu!) né che abbia mai offeso nessuno!
              Semplicemente vi rode e ve la prendete col primo che passa che vi spiega come stanno le cose in punto di diritto. E secondo te uno pagato dai “poteri forti” si farebbe “scoprire” da 4 odiatori seriali senza nome e cognome? Avete portato il dibattito a livelli ridicoli! Vorrei sapere se ai vostri colleghi interessino i temi che trattate ultimamente qui sopra, cioè chi è e cosa fa uno che vi è antipatico! Ma pensate alle cose serie, dai! Che fate solo una pessima figura da settimane!

        • breed io non ho mai voluto pubblicarlo per riservatezza nei suoi confronti ma visto che lui se ne fotte della nostra vita ben venga il tuo video.capisci ora chi e’ questo personaggio? come se noi tutti non sapessimo

          • Spiegalo pure a me, perché io vedo un normalissimo video di una normalissima persona che attaccate in tutti i modi solo perchéscrive pareri tecnici.
            Oltretutto ci mette la faccia, a differenza vostra. E questo fa già la differenza.
            Neanche aveste tirato fuori chissà che! Mezzo video in cui parla dei cavoli suoi. Ma non siate ridicoli!
            Per la famosa riservatezza, avete già scritto di tutto e di più sotto a precedenti articoli. Manco sul vocabolario sapete leggere il termine riservatezza!
            Faccio bene a non frequentare lidi: siete tutti fatti con lo stampo! Preferisco gli scogli!

            • e chi se ne frega che tu non frequenti lidi.. se vai sui scogli sono affari tuoi e se ci vuoi rimanere nessuno ti trattiene.io metto nome e cognome sempre e se hai qualche problema non hai che da chiedere e ci vediamo; nessun problema.vigliacco e’ chi appoggia un governo non eletto che sta portando fame al popolo italiano ,vigliacco e ‘ chi non difende le aziende italiane , vigliacco e’ chi scrive un editto nel club dei 30 che le piccole aziende devono morire.noi siamo persone oneste non delinquenti, e difendiamo le nostre aziende da un dittatore non eletto che dove va e’ contestato . difendere il lavoro e le aziende e’ un dovere costituzionale . il proverbio dice non sputare in cielo che ti ricade in faccia oppure quello che fai ti viene ritorto contro. sinceramente del video di suck non me ne frega niente(affari suoi) perche lo conosco bene e proprio per questo io non ho nessun rispetto ne per lui ne per te ne per i vostri amici come hai detto tu. il vento sta cambiando ma solo persone come voi non lo vedono.se il suck scrivesse con imparzialita’ non ci sarebbe nessun problema ma dato che va in una sola direzione negando anche davanti all evidenza cosa pretendi che risulti simpatico o imparziale?

            • A parte il fatto che conosco il dott Suck…direi purtroppo
              Il video postato non mi pare leda nessuna riservatezza in quanto digitando il suo nome compare molte volte….e sinceramente ho chiesto cosa facesse a loop con la lingua mentre parlava…curioso!!!
              Come le dicevo conosco l avvocato e molti miei amici avvocati lo conoscono ancora meglio…direi benissimo… e so che nn fa parte dei poteri forti ma è solo un omino a cui piace dimostrare la sua superiorità intellettuale agli altri e gode nel vederli soccombere…punto
              Per il resto fatevi una vita

            • Nikolaus Suck says:

              Li lasci perdere Violante, è inutile come lo sono i loro interventi, non ha senso e non ci arrivano, si qualificano da soli tempo perso. 🙂

              (Giusto per la cronaca, non ho mai detto e sollecitato da nessuna parte di scrivere a chicchessia, ma tant’è:) )

          • Certamente Breed inviterò a scrivere in ogni sede..abbi però il coraggio di indicare almeno il comune in cui c’è la tua concessione e permettimi di mettere alla prova le diverse realtà per capire se la tua concessione è valida e confermata oppure no…non mi interessa chi sei, cioè nulla senza concessione, per cui solo il comune per favore.

            • Tu continua ad invitare a scrivere in ogni sede
              Enjoy as much as you can ..have a lovely life my friend

          • Brrr antonio siamo a tremare per i tuoi e vostri interventi…io aspetto fiducioso le tue notifiche che spero tu abbia pagato profumatamente!

          • Nikolaus Suck says:

            Ah. Non hai voluto pubblicare “per riservatezza” un video già pubblico e pubblicato. Molto logico certo.
            Il fatto è che, riservatezza o no, quel video semplicemente non dice e non c’entra assolutamente niente, e nemmeno fa capire “chi è questo personaggio”. Anzi, direi. E’ stata un’iniziativa sterile e inutile come i suoi (e molti dei vostri) commenti. E’ servita solo a qualificare ulteriormente l’autore (qualora ce ne fosse ancora bisogno).

        • Da “mediocre insegnante ” (con tanto di link di video che non c’entra niente ed è assolutamente innocuo, ma tirato fuori per denigrare e insultare) a “il dott. lo conosco pure io” in meno di 24 ore.
          Ti definisci da solo e la frittata la rigiri male. A posto così per me.
          Pensate a dibattere seriamente anziché arrovellarvi su chi sia tizio o mevio.
          Ossequi.

      • Suck infatti si inizia a montare il 1 marzo e si smonta entro il 15 novembre. Ma se sei già montato come legge prevede? È il rischio aziendale di noi balneari, ma ti garantisco che è un rischio altissimo in alcune zone d’Italia. P.s: tutti i lunedì mattina passo 3 ore a pulire la spiaggia da tutto lo schifo che la gente lascia durante il week end… fidati che non sono tutti così ambientalisti (te lo dico io che credo di essere uno dei pochi stabilimenti balneari che non ha utilizzato 1 grammo di cemento in spiaggia… tutto su basi di legno, monoblocchi amovibili, tutto green e la doccia calda non la faccio pagare perché riscaldata con pannello solare e il sole è di tutti)

        • Antilobby says:

          …… ci credo che la gente lascia montagne di rifiuti…… complimenti per com’è il tuo bagno…… questo è il futuro dei bagni basta con le strutture in muratura come è ad esempio in Versilia, Ostia, ecc .//.. in una gara pubblica favorirei la costruzione simile alla tua

        • Nikolaus Suck says:

          Me ne rendo conto ed è tutto apprezzabile. Infatti sono cose che non ho mai né contestato né censurato, ci mancherebbe. Saluti e buon lavoro!

    • Quindi secondo il tuo discorso le case “vecchie” vicino alle sponde dei fiumi devono essere abbattute…allora abbattiamo tutta la Liguria…i paesi vicino al Po…tutte le abitazioni sotto il Vesuvio…o magari tutti i borghi dell Etna

      • Magari! Speriamo! Proprio oggi guardavo una foto anni 60 della spiaggia dove sono nato e con mia somma soddisfazione ho notato che molti obbrobri oggi non esistono più su quella spiaggia!

  5. Antilobby says:

    …….questo sta anche a dimostrare che le spiagge non sono beni illimitati infatti a causa dell’ erosione possono ridursi o scomparire …….. quando un bene è soggetto a concessione è per sua natura è limitato…… può capitare anche ci siano zone ancora non sviluppate che possono essere date nuove concessioni ma per questo non si può dire che le spiagge siano un bene illimitato …….

    • antiche? ma tu le hai mai lette le mappature dei territori? lazio liguria campania sardegna tanto per citarne alcune….leggile e poi parla …….non solo ci sono dal 40 al 50% di spiagge libere da lasciare secondo le disposizioni di legge delle varie regione ( e sono tutte rispettate)e contenute nelle mappature ma nonostante questo non risultano risorse scarse poichè i luoghi occupati risulterebbero il tra il 10 e il 20% della risorsa…sai quante licenze ed entrate per lo stato? ma voi capite di economia o siete capaci solo di screditare?….buffoni……siete veramente ridicoli con la storiella della risorsa scarsa….l italia non ha risorse scarse come dimostrano le mappature…finitela di dire cazzate…risorsa scarsa un paio di maniche…

  6. Antilobby says:

    Caro Ernesto balneare di Ostia….. sto ancora aspettando una tua risposta su alcune domande che ti ho fatto precedentemente…… “”””””il tuo bagno è recintato con un muro che impedisce dalla passeggiata di vedere il mare come è stato fatto vedere nel programma mi manda rai3? Ti sembra giusto che nel litorale di Ostia ci sia questa situazione che impedisce dalla passeggiata di vedere il mare??

    • Antilobby says:

      Caro Ernesto anche questa volta non rispondi….. fai solamente i soliti proclami e critichi le persone che hanno una visione diversa dalla tua ma quando ti riguarda ti eclissi…… non rispondi…..

  7. Quel muro caro Ernesto alla scadenza della concessione sarà incamerato come il resto e finalmente il comune potrà abbatterlo…di recente il TAR LIGURIA ha confermato l’incameramento senza indennizzi quindi la speranza è che riusciate a boicottare come al solito la riforma con lo slogan No aste e poi bandi!
    https://www.ilsecoloxix.it/liguria/2022/04/04/news/spiagge-il-tar-della-liguria-a-fine-concessione-ristorante-e-uffici-passano-al-demanio-1.41350644

  8. L’avv. Suck può essere simpatico o meno, ma è certamente un professionista competente e una persona leale. Non si può affermare lo stesso con chi offende nascondendosi dietro un nome di fantasia. Mi spiace, ma le oneste battaglie dei balneari vanno fatte con competenza, professionalità e correttezza, non certo con invettive e offese. Quest’ultimo è il modo più appropriato per perderle, quindi invito tutti ad argomentare correttamente e senza scadere sul piano personale.

    • Nikolaus Suck says:

      Grazie anche a Lei Maurizio. Sembra una cosa ovvia ma a quanto pare non lo è. O, semplicemente, quelli che si riducono a quello non sanno e non hanno altro. Infatti mi scivolano.

  9. Magari si riprendesse tutto lo stato,altroché bandi!!!! Le spiagge sarebbero tutte libere e la gente sarà libera di farne ciò che crede,riempirla di immondizia con cagnolini che scorazzano insieme ai loro padroncini che chiedono in continuazione una ciotola per farli bere, correre insieme ai bimbi che pestano di tutto anche le cacche dei vostri cagnolini oltre ai vetri rotti,alle siringhe,agli ami dei pescatori che la sera abbandonano noncuranti delle passeggiate che si fanno il giorno dopo. Ma voi che bla bla bla avete idea di cosa voglia dire prendersi cura e responsabilità di una spiaggia? E sapete quanto é il costo annuale a carico del concessionario al comune? Ma si mettiamo tutto al bando!!!magari arriva il solito riccone che ci capisce poco e niente e voilà il gioco é fatto…ahh! dimenticavo!!!! Nessun indennizzo per il concessionario uscente ,che dire…bisognerebbe aver avuto e lavorato su una spiaggia per trent’anni per capire,il resto é solo bla bla bla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.