Federbalneari Sardegna

Federbalneari Sardegna: “Surreali pressioni contro Comuni su estensione al 2033”

Il segretario regionale Maurelli replica ad alcuni articoli di stampa locale usciti nei giorni scorsi

«Ciò che sta accadendo ai balneari sardi è surreale»: lo afferma il segretario regionale di Federbalneari Sardegna Claudio Maurelli, in seguito ad alcuni articoli della stampa locale che hanno reso note le indagini della procura su presunte pressioni contro i Comuni di Olbia e Arzachena in merito all’estensione delle concessioni balneari fino al 2033.

«Le famiglie balneari sarde hanno ricevuto nelle festività natalizie 2019 un avviso di “licenziamento” da parte di pochissimi dirigenti comunali (2 su 70 Comuni costieri della Sardegna) e tutti questi avvisi via Pec sono identici per tutte le attività, cambiano solo i numeri di protocollo», riepiloga Maurelli. «A capodanno 2020 i balneari di Olbia e Arzachena hanno ricevuto la notizia di una proroga automatica di un anno (in contrasto con la legge europea, nazionale e regionale) da parte dei sindaci dei due Comuni; e a gennaio 2021 hanno ricevuto i dinieghi da parte dei dirigenti di questi due Comuni contro le leggi nazionali e la delibera regionale in vigore. Leggiamo poi dai giornali che i dirigenti di questi due Comuni, forse per strategia del proprio legale o forse perché credono veramente a ciò che affermano, dicono di aver ricevuto “pressioni”. Lo dicessero chiaramente alla procura e denunciassero subito chi li ha “pressati”».

«Chi li ha pressati a firmare? I sindaci? Qualche multinazionale? Le famiglie che sono state prima messe sul lastrico da loro? Persone interessate ad avere le attività che oggi svolgono i sardi?», si chiede Maurelli. «A questo punto voglio essere ascoltato subito dalla procura, così da poter dare altri fattori di indagine al procuratore tra cui anche le minacce da me ricevute qualche mese fa».

Conclude il segretario di Federbalneari Sardegna: «Desidero essere chiamato in procura e ci andrò correndo per aiutare le indagini, fornendo dettagli che forse non hanno ancora. È bene fare chiarezza anche per aiutare quei dirigenti che si sentono in difficoltà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano.
Seguilo sui social:
  1. Avatar

    Complimenti al Dr Maurelli, “surreale” è un termine corretto, ma non sufficiente a spiegare i motivi di tali comportamenti, fortunatamente abbastanza isolati, che non sono soltanto illegittimi per non aver applicato leggi dello Stato Italiano, diventano soprattutto aberranti se si pensa alle vere finalità a cui mirano. Ad ogni modo, anche se dovessero avere
    finalità “positive” non si potrà mai pensare di lasciare ad ogni dirigente comunale, l’iniziativa di fare cose a proprio piacimento, come nella repubblica delle banane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *