Federbalneari Lazio

Federbalneari: “Lazio faccia aprire le spiagge entro il 29 maggio”

L'associazione sollecita la Regione ad applicare le linee guida nazionali sul distanziamento

«Chiediamo al governatore Zingaretti, all’assessore Orneli e a tutta la giunta della Regione Lazio di recepire e confermare quanto prima le misure stabilite dalla Conferenza delle Regioni in materia di attività turistiche, stabilimenti balneari e spiagge (distanziamento di almeno 10 metri quadri tra gli ombrelloni indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia, distanziamento i 1 metro tra i lettini e divieto di assembramento) e di dare avvio alle attività balneari entro e non oltre il 29 maggio. Un obiettivo fondamentale per tutto il comparto turistico regionale che non può essere fallito». Lo dichiara Marco Maurelli, presidente Federbalneari Lazio.

«La questione dei Pua (Piani di utilizzo degli arenili), che sappiamo essere oggetto di discussione in sede regionale, non è in linea con le esigenze anti-covid ma deve essere riallineata con il quadro regolatorio e normativo sul demanio marittimo regionale», prosegue Maurelli. «L’esigenza immediata è quella di aprire la stagione entro il 29 maggio: un obiettivo fondamentale per tutto il comparto turistico regionale che non può essere fallito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia

Federbalneari Italia è un'associazione di categoria che riunisce le imprese del turismo balneare italiano. Aderisce al sistema Confimprese Italia - Confapi.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *