Emilia-Romagna

Fantini Club sempre più green: estate 2021 all’insegna della sostenibilità

Eco-compattatori, pannelli solari, divieto di fumo, enogastronomia a chilometro zero: le novità dello stabilimento balneare di Cervia per la prossima stagione

Il Fantini Club, spiaggia 182 di Cervia, ormai è un caso di studio in Italia. Sessant’anni anni fa era solo uno stabilimento balneare sulla spiaggia romagnola di Cervia, bello e ben organizzato, ma come tanti. Oggi è invece un punto di riferimento della beach life e della vacanza attiva, con una fortissima identità: HQ Lifestyle, dove HQ sta per “High Quality”, è lo stile di vacanza e di vita lanciato dal Fantini Club. Un modo per gustarsi la vacanza al 100% in piena forma, benessere e positività; una filosofia di vita incentrata sul benessere e sulla vita sana, che oggi sempre più si traduce anche in sostenibilità e tutela dell’ambiente.

Già da qualche anno la spiaggia del Fantini Club si impegna nel promuovere la raccolta differenziata e il riciclo, anche attraverso un eco-compattatore del Consorzio Coripet, novità della scorsa stagione, che consente di trasformare le bottiglie in plastica PET in nuove bottiglie in plastica riciclata.

Per la stagione 2021, che si aprirà il prossimo 27 marzo, le misure “green” adottate dal Fantini Club saranno notevolmente implementate, a partire dal maggiore utilizzo di pannelli solari per produrre “energia pulita”, e dall’installazione di rubinetti a tempo, dotati di riduttori di flusso per contenere il consumo d’acqua. Altra misura adottata è il divieto di fumo, anche all’aperto, in gran parte delle aree del club. Le sigarette saranno infatti bandite nel ristorante, nel centro benessere Fantini Wave Spa, in tutta l’area del miniclub e dei giochi per bambini, nella palestra e nelle aree dei campi sportivi.

L’ecosostenibilità del Fantini Club non riguarderà solo le scelte sul fronte della gestione delle risorse: grande attenzione sarà posta anche sulla ristorazione e sul beverage. Il Ristorante Calamàre del Fantini Club promuoverà infatti la filiera corta e l’enogastronomia del territorio, proponendo ogni giorno prodotti locali e piatti a base di pesce fresco dell’Adriatico. Saranno sempre presenti, inoltre, delle varianti per i vegetariani e i vegani, per i celiaci e per le persone con varie intolleranze.
Sia i ristoranti che i vari punti bar del club, infine, eviteranno l’utilizzo di posate, piatti, contenitori e prodotti in plastica monouso. Anche i turisti naturalmente saranno invitati fare la loro parte, scegliendo una vacanza green e nel rispetto dell’ambiente.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: