Puglia Sib-Confcommercio

Diritti dei lavoratori nei lidi balneari: siglato protocollo tra Sib e Cgil

Gli stabilimenti aderenti avranno il bollino ''Ok lavoro'' esposto all'ingresso

Gli stabilimenti balneari salentini si fanno promotori di un progetto per garantire il rispetto dei diritti dei lavoratori. Cgil Lecce, Filcams Cgil Lecce e Nidil Cgil Lecce hanno siglato con il Sindacato italiano balneari – Confcommercio un protocollo di intesa che certifica la buona occupazione e la tutela della sicurezza e dei diritti.

Il protocollo è aperto a tutti i soggetti pubblici e privati e ad oggi sono tre gli stabilimenti balneari che lo hanno adottato, ottenendo il bollino “Ok lavoro”: il Lido York di San Cataldo, il Lido Pizzo di Gallipoli e il Lido La Sorgente di Torre dell’Orso. 

Per poter esporre all’esterno del proprio stabilimento l’adesivo “Ok lavoro”, l’impresa sarà tenuta ad autocertificare l’inesistenza a suo carico di provvedimenti amministrativi o giurisdizionali definitivi in ordine alla commissione di violazioni e irregolarità della normativa vigente. Il bollino ha peraltro la duplice valenza di orientare il consumatore verso una scelta etica, scegliendo un marchio di qualità.

«Sfatiamo alcuni luoghi comuni: il turismo non è solo un contenitore di lavoro nero, sfruttamento e illegalità», spiega Mirko Moscaggiuri di Filcams Legge. «Allo stesso modo, il bollino non è un semplice adesivo da attaccare all’ingresso di ogni struttura, bensì un’autocertificazione di legalità e qualità, un’attestazione di responsabilità etica e giuridica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Avatar

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale di riferimento per il settore turistico balneare.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *