Norme e sentenze

Decadenza per mancato pagamento canone balneare, Tar nega rateizzazione

Il tribunale amministrativo toscano si discosta da altre precedenti pronunce del Tar Lecce in materia di concessioni demaniali marittime

Il Tar Toscana ha emesso ieri un’interessante pronuncia in materia di decadenza per mancato pagamento dei canoni da parte del concessionario demaniale. Con l’ordinanza n. 256 del 12 maggio 2021 il tribunale amministrativo di Firenze (presidente Di Santo, estensore Bellucci), discostandosi da altre differenti pronunce, ha stabilito che a fronte del mancato pagamento dei canoni, la decadenza debba comminarsi anche in assenza di indicazione nell’atto concessorio del numero dei canoni necessari a integrare la nozione di grave inadempimento, e senza la concessione di rateizzazione.

pouf Pomodone

L’ordinanza del Tar Toscana si pone dunque in contrasto con un recente orientamento espresso dal Tar Lecce che invece, con sentenza n. 567/2021 del 22 aprile 2021, aveva ritenuto che una lettura costituzionalmente orientata del decreto legge 18/2020 “Cura Italia” non potesse che estendere la “sterilizzazione” dei termini anche ai procedimenti di decadenza, anche in caso di mancato pagamento dei canoni.

La pronuncia del tribunale amministrativo toscano sembra peraltro valorizzare il meccanismo di rateizzazione dei canoni in considerazione della fase storica, economica e sociale drammaticamente straordinaria di questo momento. Pur ribandendo pregevolmente la piena operatività delle proroghe di cui all’articolo 103, comma 2 del decreto 18/2020, il Tar fiorentino non ha infatti ritenuto di poter sospendere il provvedimento di decadenza. Sarà dunque il Consiglio di Stato a esprimersi nei prossimi mesi sulla questione nel giudizio cautelare che verrà promosso.

Per approfondire

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: