Attualità

Croazia, partono i vaccini per tutti i lavoratori del turismo

Le operazioni inizieranno la prossima settimana e riguarderanno circa 70mila persone

La Croazia inizia la campagna di vaccinazione anti-Covid per tutte le persone che lavorano nel comparto del turismo. Le operazioni prenderanno il via la prossima settimana e riguarderanno oltre 70mila impiegati nel settore. Si tratta di un messaggio di sicurezza che questo paese sta lanciando in vista della prossima estate, mentre al contrario in Italia, nonostante i numerosi appelli, non è stata ancora nemmeno presa in considerazione l’idea. Già lo scorso anno la Croazia aveva giocato d’anticipo rispetto al nostro paese per quanto riguarda la riapertura delle spiagge e delle frontiere.

Le vaccinazioni croate saranno effettuate in due tranche: durante la prima verranno vaccinati i dipendenti e i lavoratori stagionali che sono destinati a stare a stretto contatto con i clienti, mentre nella seconda verranno chiamati gli addetti ai lavori di ufficio o in generale di minore contatto con il pubblico.

«La Croazia è tra i primi paesi a vaccinare i lavoratori del turismo – ha evidenziato il ministro del turismo Nikolina Brnjac – e questo è estremamente importante per noi per posizionarci ulteriormente come destinazione sicura. Oltre al progetto “Safe stay in Croatia”, questa è un’ulteriore garanzia per i turisti che la Croazia soddisfi tutti i prerequisiti per una vacanza sicura».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: