Attualità

“Conflitto d’interessi su balneari”, terremoto su Santanchè

La neo ministra del turismo, socia del Twiga di Briatore, viene accusata di non potersi occupare della questione spiagge

Non ha fatto in tempo a essere nominata, che le sono piovute addosso le accuse di conflitto di interessi. Stiamo parlando di Daniela Santanchè, ministro del turismo incaricata dalla neo presidente del consiglio Giorgia Meloni, su cui nelle ultime 48 ore si è abbattuto un vero e proprio terremoto. La Santanchè, socia del noto stabilimento balneare Twiga di Flavio Briatore a Forte dei Marmi, viene infatti accusata di non potersi occupare della vicenda che riguarda le concessioni demaniali marittime in quanto avrebbe interessi diretti in gioco.

Insieme ai ministeri delle infrastrutture e degli affari europei, quello del turismo sarà uno dei dicasteri con la diretta responsabilità di varare il decreto attuativo per completare la riforma delle concessioni balneari, avviata lo scorso agosto dalla legge sulla concorrenza voluta dall’ex premier Mario Draghi. Tanti titolari di stabilimenti italiani hanno esultato nel vedere una loro illustre collega ricoprire la carica di ministro del turismo, ma subito contro la Santanchè è stata lanciata una campagna mediatica per evidenziare il conflitto di interessi.

Nonostante alcune testate generaliste abbiano diffuso l’ipotesi che la neo ministra sia pronta a cedere le deleghe sui balneari, per ora non c’è niente di certo: la Santanchè non ha infatti rilasciato nessuna dichiarazione ufficiale in merito, per cui non è ancora chiaro cosa intenda fare per smarcarsi dalle accuse. La competenza diretta sul demanio marittimo, peraltro, è da sempre in capo al ministero delle infrastrutture e non a quello del turismo. E la premier Meloni non sembra troppo interessata alla polemica, altrimenti avrebbe evitato in partenza di affidare il ministero a un’imprenditrice del settore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Leggo solo sul mondo balneare del conflitto d’interessi della Santanche, mentre nessuno parla di Crosetto ministro della difesa come rappresentante dei costruttori di armi.Cambiate argomento e non date fiato ai nemici dei balneari.

    • evidentemente non leggi granchè… Sulla situazione “molto imbarazzante” di Crosetto si sono già scritti fiumi di inchiostro, su tutte le testate nazionali… Semmai è della Santanchè che, fino ad oggi, si era occupata solo “La Stampa”… Comunque è un finto problema, visto che da quando c’è in politica Berlusconi esistono decine di finte soluzioni… Trust fittizi, cessioni di quote in famiglia, etc… In Italia la gestione dei conflitti di interesse è sempre stato un teatrino inverecondo…

    • d alberti consigliere personale di draghi messo come giudice alla corte costituzionale …..patroni griffi prima indagato e poi magicamente assolto e dopo una vendita di un immobile dell inps ( pagato una bazzecola…ma guarda un po ,con faccia vista sul colosseo ) a cifra da capogiro premiato come giudice in corte costituzionale ( da non dimenticare l incontro con giavazzi consigliere di draghi durante la sentenza del cds contro di noi)…..oppure la giudice sciarra…la lista è lunga e ci vorrebbe un libro per scriverle tutte ….queste persone hanno conflitti d interessi non da poco conto eppure non se ne parla come mai? non solo, sono gli stessi che ci giudicano….quindi finitela di sparare a zero sulle persone …..la santanchè rimane dovè fino a che non si sia chiarito la posizione di alcuni personaggi che hanno tramato contro di noi….non parliamo poi di giavazzi…..ma di che parliamo ipocriti….alla destra dico solo che vi abbiamo votato per cacciare questa gente e in primis draghi e i suoi consiglieri, tutti non eletti …….ditemi una cosa che il governo uscente ha fatto a favore delle famigli e delle imprese a parte riempirci di tasse farci entrare in una guerra e impoverirci ……..non tradite la nostra fiducia

        • Teo Romagnoli says:

          Patroni Griffi era il presidente del consiglio di stato (palazzo spada) che a formulato le 2 sentenze con adunanza plenaria (che gli ha chiesto draghi) dette ammazza balneari..poi, griffi, ha comprato uno stabile dell’ Inps a 140.000 € e lo ha venduto a 850.000 ( la bustarella che ha preso a spese nostre per appunto uccidere e/o svendere le spiagge italiane…come riconoscimento draghi che avrà preso chissà cosa pure lui.. lo ha nominato a griffi, consigliere al CSM (Consiglio superiore della magistratura)🤢🤮

          • Nikolaus Suck says:

            Questo intervento, che mi meraviglia sia stato pubblicato, contiene almeno due accuse geavi e specifiche di reato. Vediamo cosa ne pensa la Procura.

        • lo spiega Travaglio in un vecchio articolo in tempi non sospetti.
          Già ministro di monti, e poi da presidente del consiglio di stato scrittore sotto dettatura di Draghi di sentenze ammazza balneari per prostituirsi all Europa per soldi.
          Una figura pulita insomma.

            • Trovo molto più fantasiosa la lettura del nuovo governo come un ritorno al ventennio, rispetto all oggettivo fuoco incrociato sui balneari, e una sentenza che , avendo posto la fine legislatura draghi come termine delle concessioni, ha sancito un annullamento del ruolo parlamentare,e dato carta bianca a draghi per farsi ratificare quello che ha voluto, con l alibi del pnrr. Ricordo anche se dal caso lo stralcio dei tassisti.
              Ê in discussione caro suck il metodo , che se fosse stato democratico, non avrebbe raggiunto questii contenuti,
              inclusa la REVISIONE GAROFOLI .Se ad oggi tutto ê stato regolare, vedrai che lo sarà altrettanto la nuova azione di governo, per arrivare a cosa vedremo .
              La procura sull immobiliarista Griffi, credo si sia già espressa, e credo in linea con l acquisto a sua insaputa della casa di scaiola.

      • Antonio ti sei dimenticato del secondo attore , il sig. Garofoli. Vi ricordate il cambio improvviso del testo del disegno di Legge. Di notte. Roba da anni 70’ .
        Con i guai del covid, della guerra, della crisi energetica, e poi della crisi di governo, di che cosa si occupavano : le
        Spiagge! Un tarlo, un pensiero fisso. Finalmente sono andati a cagare. Cossiga che ne sapeva tante conio’ l’appellativo giusto. Garofoli da burocrate di Stato faceva l’esecutore materiale, Patroni Griffi il ruffiano che fa le foglie di fico. Neanche la decenza di cambiare il testo. Ma come mai gli extra profitti sui guadagni spropositati delle imprese del Gas e del petrolio non le tassane. Li i cavilli giuridici non li trovano. Forti con i deboli, con chi ha i calli nelle mani. Vergogna, voi e chi scrive per sostenervi. Invidiosi di m….

  2. il ministro del turismo, per correttezza ed imparzialità nonché per senso di Stato, deve lasciare le deleghe sul demanio o dimettersi per un evidente è grave conflitto di interessi in quando socia insieme a Briatore di una società che gestisce un bagno balneare oppure vende le sue quote societarie a terzi soggetti non riconducibili ad esso (parenti, ecc)….

  3. “E la premier Meloni non sembra troppo interessata alla polemica, altrimenti avrebbe evitato in partenza di affidare il ministero a un’imprenditrice del settore”. Mi viene un dubbio: e se l’avesse fatto proprio con il proposito di evitare di occuparsi di questa “grana”?

  4. Sono passati solo pochi giorni dalla nascita del nuovo governo e sto godendo come un riccio a vedere i sinistri disperare. Poverini, immagino in 5 anni…

    • Lorenzo Pinto says:

      Sono passati pochi giorni e la Meloni ha già giurato piena fedeltà all’Europa, collaborazione a Macron, supporto armato a Zelensky, piena sottomissione alla NATO a guida USA, rinnegato il fascismo e spedito Cingolani in Europa, per continuare a realizzare l’ “agenda Draghi” sulla transizione ecologica, che ci sta ammazzando da mesi con bollette astronomiche.

      Inoltre, ha messo a gestire il problema dei balneari ad un’arraffona che chiaramente non è né in grado, né nella posizione di farlo.
      E tutto questo, senza ancora aver avuto la fiducia e aver manco iniziato a governare.

      Mi sa che qui, caro Max, se c’è qualche poverino, è proprio chi si è fidato e l’ha votata…

  5. Cristina Centofanti says:

    l’ennesima schifezza italiana, a parte il fatto che non riesco a comprendere come mai questo personaggio furbesco volta gabbana riesca ancora a ricevere stima da qualcuno…mah

  6. Seguendo il discorso della Meloni alla Camera e’ emerso che ci sara’ il pieno rispetto degli impegni presi con l’Europa e basta a rendite di posizione,assoluta necessita’ di incassare i soldi del Pnrr e in continuita’ con la linea tracciata da Draghi.Ma e’ la stessa che strillava nei comizi qualche settimana fa’?

    • Mettiti seduta e aspetta , che se nn fa quello che deve fare dura poco, li ci sei perché sei stata votata, non confondere il pnrr con i balneari che c’entra poco. Ma qui non volete arrivarci non conviene al vostro modo di ragionare. Se la Meloni si trasforma in Letta be, dura meno si 6 mesi.

      • Nikolaus Suck says:

        Perché la mandate via voi con il vostro 0,01% dei voti che ha avuto, certo.
        Dai vieni a sederti a guardare con noi a guardare, c’è un posto libero. Anzi tanti.

      • Se la meloni non fa quello che deve ovvero bandi al 2023 con nessun vantaggio per il concessionario uscente, l italia non solo non incassera’ piu i soldini del pnnr, non solo andra’ a gambe all aria, ma , in caso di proroghe cmq denominate,vi sequestreranno le concessioni per occupazione abusiva del demanio marittimo, in quanto i vostri titoli sono gia decaduti.
        Continuate a rrmarvi contro.auguri

        • E secondo te dopo il 2023 o 2024 verrebbero sequestrate dai giudici tutte le concessioni balneari?quindi fermando il settore per 1 2 ecc…anni?? Magari i bandi si faranno pur3 ma se questo non accadesse mai verranno sequestrati tutti gli stabilimenti balneari d Italia…ci sarebbe immediatamente una norma che consentirebbe di lavorare…

          • Certo. Non .lo dico io ma la normativa attuale, prevede la scadenza al 2023, oltre la quale in presenza di ororoga e assenza di bandi si configura occupazione abusiva e sequestro.
            La norma che chiami tu si CHIAMA PROROGA e verrebbe annullata dal primo tribunale amministrativo

            L italia e’ dotata di procure ogni provincia, forze dell ordine pressoche un ogni dove.

            Qui ancora non abbiamo capiti nulla

            • Seguendo il tuo ragionamento ogni lido dopo la questione Genova doveva essere sequestrato. Ma dai

  7. smettila Ilaria di mettere in dubbio la centralità dei balneari storici nelle priorità del governo meloni..loro sostengono l’Italia e senza gli attuali concessionari il governo non potrà portare a termine nessun punto programmatico perchè scenderanno in piazza bloccando le città e le spiagge con manifestazioni eclatanti per far capire che senza le 6700 imprese balneari non è possibile pagare le pensioni, gli stipendi e la sanità.
    smettila di minare le legittime aspettative riposte nell’ultima spiaggia e segui il consiglio di max: aspetta, osserva e godi 😉

  8. Nikolaus Suck says:

    Io lo avevo detto che la nomina della Santanché non sarebbe stato un vantaggio per voi. Ha le mani legate dal conflitto di interessi e per qualsiasi cosa fatta a vostro favore rischia di dover dare le dimissioni il giorno dopo. Altri sarebbero stati molto più liberi e “utili”.
    La domanda è: ma Meloni (e chi la consiglia) secondo voi questo non lo sapeva?
    Vediamo se, e quando, cominciate a capire qualcosa. E sì che i segnali non mancano.

  9. I giochi sono fatti, indietro non si torna, dovevate far cadere il Governo Draghi qualche mese prima
    perché di tanto siete stati capaci italiani di mer…
    L’Italia è un paese commissariato, non ha più nessuna sovranità da imporre alle leggi Europee, quindi deve sottostare a quanto stabilito.
    I Balneari sono degli illusi che ancora credono che gli asini volano, credono di essere una categoria di intoccabili, troppo tardi!!! D’altronde lo stato italiano ha raschiato il fondo. Ormai l’unico settore dove circolano soldi é quello turistico balneare quindi e lì che andranno a prenderli i soldi. Con le aste sui balneari ci si può pagare una legge finanziaria ogni anno, figuriamoci se rinunceranno a questo banchetto ben preparato dall’Europa e da Draghi.
    Saluti ai figli del sole, brutto tempo in arrivo / Luci

    • Teo Romagnoli says:

      Povero luci,
      Sai quanta volte abbiamo visto la bandiera sventolare da una parte all’altra?
      Chiunque si chiesa perché la Santanchè sta dov’è…guardatevi questo video soprattutto la parte finale almeno imparate qualcosa
      https://youtu.be/8pGR2tkK0Bk
      PS a febbraio 2022.. e la Meloni non sembra una che si rimangia le parole..

      • Teo,ho i miei dubbi che anche in questo caso si rimangino le parole.Avete troppe certezze che sia tutto nelle mani della Presidente.

  10. Ancora con i segnali, una conferenza stampa 20gg prima delle elezioni con tanto di servizi su tg1 e le massime testate dove si afferma di voler difendere le imprese balneari, secondo voi che figura può farci un presidente del consiglio se si rimangia quello che dice in due mesi . Non so voi ma io continuerei a stare seduto e tenetevi forte che si cade a breve. Ricordatevi che è al governo un partito conservatore e ve ne accorgerete presto per la fortuna dell’Italia.

  11. Ma quanto siete ridicoli voi anti balneari ve la cantate da soli,rosicare pure ,quando verranno fatti i decreti attuativi ne parliamo, fino a quel momento fatevi una scorta di Maalox

  12. Intervista a Santanchè “ sulle concessioni deciderà la Meloni” – “non cedo le quote del Twinga“ , è ancora “ sulle concessioni presto scriveremo una bella pagina di storia” . A questo punto chiedo ai tanti sensitivi , ma cosa significa ??? Forse che la Meloni terra per se la riforma ? Io dico di sì , che ci sarà una tutela per gli attuali gestori ?? Io di più che si . Allora le chiacchiere lasciatele al Bar servono i fatti, parlate dopo, adesso c’è un altra visione delle cose ,completamente nuova a favore della tutela del lavoro e delle imprese e non del liberismo sfrenato e alla scardinamento di un modello vincente. Ah un altra informazione, la Santanchè non ha bisogno di nulla , se vuole compra quando gli pare tutti i lidi che vuole , conflitti né vedo pochi, qua si tratta di difendere migliaia di famiglie che campano solo del reddito stagionale.

  13. Se fossi un balneare non dormirei sonni tranquilli, ma sono sicuro che le loro certezze sono solo apparenti, diciamo un modo di esorcizzare le loro paure. D’altronde come si può pensare oggi, con questi chiari di luna continuare a regalare il demanio pubblico a pochi privati.
    Questo fu fatto negli anni 50/60 quando i comuni costieri regalarono le spiagge a famiglie numerose, famigli meno abbienti e a qualche picchiatello nullafacente. Oggi questi picchiatelli si definiscono imprenditori, senza capire che non sono stati bravi loro ma é il settore turistico che si é evoluto per via dei miglioramenti della società italiana. E’ venuto il momento di pagare il conto e sarà molto salato. Perdere tutto, milioni di euro che volano dalla finestra. Sembra quasi una punizione divina per tutte le malefatte perpetuate nel corso degli anni.
    Fate quasi tenerezza!!! saluti ai figli del sole./luci

    • Quindi le attività vanno da sole, camminano grazie all’evoluzione della specie. Ahahhahaha siamo su un libero mercato se non vali la gente va dalla concorrenza. Lascia stare il concetto è troppo difficile. Anche perché di concorrenza c’è ne tanta , tantissima e se non vali fallisci come tutte le altre imprese. Non diciamo idiozie

  14. Luci ti stai sbagliando di grosso , e palese la tua mancata conoscenza del settore balneare(voglio essere educato)e dell imprenditoria turistica,molto probabilmente sei abituata a fare una vita agiata senza sapere come,la tua maleducazione e mancanza di rispetto verso una categoria di lavoratori dimostrano quella che sei, ma lasciamo stare,è addirittura sciocco fare affermazioni del genere, chi lavora onestamente non diventa miliardario,e se lo è sono soldi sudati,ma tu che ne sai del sudore! BUONA VITA

  15. A dire il vero sono un lui e non una lei, ma questo cambia poco nel contesto del discorso. Spero che vi siate arricchiti abbastanza perché il futuro sarà molto gramo. Mi viene da ridere pensando a quegli idioti che hanno comprato le concessioni di recente, facendo magari dei mutui gravosi.
    Mi chiedo cosa avevano in mente, i lidi si sono sempre chiamati concessioni, come potevano pensare che erano eterni !!!! Giustamente qualcuno ha detto che il mondo cambia, e per fortuna aggiungo io!!
    Comunque sempre tanti saluti ai figli del sole che ultimamente si sta offuscando…. / Luci

    • Oh bello io sono uno di quegli idioti. Firmati che vengo dove sei e vediamo se hai il coraggio di darmi dell’idiota in faccia

  16. Consiglio agli antibalneari di cambiare nickname, giusto per fare credere che siate più di 4 o 5 .Le posizioni estreme hanno di solito pochi accoliti
    Noi balneari non vogliamo nessun privilegio, solo il valore di tutto quello che per legge volete passi di mano . Volerlo invece gratis, mi ha obbligato a votare bene, e ad augurare ai proaste tutto il male che pregano per noi. Vedremo le evoluzioni, ma che ci sia meno buonsenso del dux draghi ê un impresa impossibile .

    • Nikolaus Suck says:

      È curioso che tu lo dica visto che sono proprio alcuni di voi ad avere il vezzo di cambiare nickname, e magari il motivo è proprio quello chissà. A noialtri sti espedienti non servono! 🙂

  17. Questo posto ha al suo interno 3 o 4 provocatori, gente che naturalmente non ha nulla da fare e pensa solo a cercare o sperare di creare danni ad altri. Visto che non contate niente come del resto noi, stare serene e guardatevi lo spettacolo perché non finirà con tante famiglie con le gambe all’aria, potete starne certi. L’amico banchiere e i sui burocrati della distruzione stanno gi avvertendo il cambiamento.

    • Eh luci luci … facile fare il leone da tastiera spalando merda sulla gente. Credi che io non sia onesto? Credi di lavorare solo tu? Credi che io rubi qualcosa? Credi che io sia un idiota?
      Se vuoi un confronto io sono a disposizione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.