Confartigianato Imprese Demaniali

Balneari, Vanni (Confartigianato) incontra Salvini su riforma concessioni

Prosegue il lavoro di Confartigianato imprese demaniali per stimolare il parlamento a orientare i suoi provvedimenti verso una legge che protegga le aziende in vista delle evidenze pubbliche. Il presidente Mauro Vanni ha incontrato il senatore Matteo Salvini (Lega) nell’ambito di questa frenetica attività. Al centro dell’incontro il tema delle concessioni demaniali marittime e la proposta emendativa al disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, approvata lo scorso 15 febbraio dal consiglio dei ministri.

«Il presidente Vanni ha rappresentato gli aspetti prioritari a tutela del comparto balneare in relazione alle problematiche che ancora costituiscono motivo di estrema preoccupazione per le imprese del settore e che occorre affrontare in maniera decisiva», rende noto Confartigianato. «Tra queste, l’incertezza rispetto ai tempi per la realizzazione della mappatura dei beni demaniali per misurare l’effettivo utilizzo e disponibilità del bene, propedeutica a un approccio equo e razionale di riordino delle concessioni. C’è poi il tema della ravvicinata scadenza dei termini per la predisposizione delle procedure a evidenza pubblica e assegnazione delle concessioni».

«È fondamentale che la fase di attuazione del percorso delineato dal governo e la definizione delle nuove regole vedano il coinvolgimento e il confronto più stretto con le organizzazioni di categoria», chiosa Vanni. «Il loro contributo è in grado di apportare competenza e conoscenza, a salvaguardia dell’attività delle imprese del comparto, della continuità delle concessioni demaniali marittime e della tenuta del sistema turistico-balneare italiano».

pouf Pomodone

© Riproduzione Riservata