Attualità

Balneari, Scajola: “Ultima chiamata al governo per dare certezze a imprenditori”

Il pressing dell'assessore ligure in vista della Conferenza Stato-Regioni di dopodomani

«Sulle concessioni balneari pretendiamo risposte dal governo. È necessario che arrivino certezze sulla validità della legge 145/2018, che prevede l’estensione degli attuali titolo al 2033». Così l’assessore al demanio marittimo della Regione Liguria Marco Scajola (nella foto), coordinatore nazionale degli assessori regionali competenti, incalza l’esecutivo in vista della prossima riunione tra governo e Regioni.

«Per noi regioni la legge è assolutamente valida e da applicare», prosegue Scajola. «Il 17 dicembre è in programma la Conferenza unificata Stato-Regioni: è l’ultima chiamata prima della fine dell’anno per poter dare risposte migliaia di imprese balneari italiani che vivono una situazione di difficoltà. È necessario che il governo si esprima in modo univoco».

«Ieri, tramite la presidenza della Conferenza delle Regioni, abbiamo formalmente chiesto che il tema venga trattato, ma non abbiamo ancora ricevuto conferme in merito, e non sappiamo quindi se l’argomento sarà inserito all’ordine del giorno», conclude Scajola. «Le Regioni e tutte le imprese sul territorio nazionale pretendono risposte anche alla luce della contestazione da parte dell’Unione europea proprio sulla legge varata nel 2018».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: