Attualità

Balneari, la proposta dei 5 Stelle: “Subito mappatura, poi concessioni a gara”

Croatti: "Il rinnovo tramite evidenze pubbliche è un'opportunità"

«Proponiamo da subito un tavolo di confronto fra tutte le forze politiche per mettere ordine al sistema degli stabilimenti balneari, e al governo Draghi chiediamo che la mappatura prevista nel decreto concorrenza abbia tempi rapidi al fine di consentire chiarezza e garantire trasparenza sulle concessioni, i canoni, i metri quadri; soltanto poche regioni infatti hanno un albo dedicato che metta ordine sul tema». Lo afferma in una nota il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti (nella foto).

Secondo il pentastellato, «il rinnovo delle concessioni tramite gara è un’opportunità che dovrà necessariamente centrare alcuni importanti obiettivi: tutelare le imprese virtuose che investono e creano lavoro; consentire anche ai giovani di diventare concessionari senza dover ereditare la concessione; salvaguardare i consumatori affinché possano fruire di servizi migliori e a costi calmierati ed equi; preservare e valorizzare il patrimonio demaniale attraverso innovazione e tutela dell’ambiente».

Conclude Croatti: «Non c’è ulteriore tempo da perdere: dobbiamo cancellare troppi anni di incertezza per il settore, rilanciare gli investimenti e guardare al futuro del turismo balneare. In questo senso risultano ancora più incomprensibili le dichiarazioni di alcuni politici regionali dell’Emilia-Romagna che continuano a prendere tempo, raccontando e illudendo i balneari nonostante la sentenza del Consiglio di Stato sia stata chiara e puntuale».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: