Fiba-Confesercenti Sib-Confcommercio

“Balneari, indispensabile alleanza con Comuni e Regioni”

Sib e Fiba: "Anche le amministrazioni locali sono parti lese di uno Stato che non legifera sulle concessioni di spiaggia"

«Serve un’alleanza fra imprenditori balneari, Comuni e Regioni per un inderogabile e urgente intervento legislativo che metta in sicurezza giuridica la balneazione attrezzata italiana e faccia ripartire il settore». Lo affermano in una nota congiunta Antonio Capacchione, presidente del Sindacato italiano balneari aderente a Fipe-Confcommercio, e Maurizio Rustignoli, presidente della Federazione italiana balneari di Confesercenti. «Alla manifestazione nazionale dell’11 aprile a Roma, pertanto, sono stati invitati a partecipare il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga, il presidente nazionale di Anci Antonio Decaro e i presidenti delle Regioni costiere», spiegano Capacchione e Rustignoli.

«Gli imprenditori balneari, con i Comuni e le Regioni, sono le parti lese di uno Stato che non legifera», proseguono i presidenti di Sib e Fiba. «Bisogna quindi affrontare e risolvere il problema della “morte annunciata” di decine di migliaia di famiglie di onesti lavoratori che hanno costruito un modello di balneazione attrezzata che il mondo ci invidia».

Concludono Capacchione e Rustignoli: «Non è assolutamente rinviabile un intervento normativo che eviti la gestione confusa e caotica delle funzioni amministrative sulla materia, con l’inevitabile conseguente contenzioso che le imprese sarebbero costrette a intraprendere presso le autorità giudiziarie competenti».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: