Campania

Balneari Cilento sempre più green: “Non per moda, ma per vocazione culturale”

Grande successo per la giornata di sensibilizzazione ambientale per il turismo green promossa da Cab e Fiba-Confesercenti Cilento e dalla Stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli nell’ambito delle iniziative volte alla sostenibilità della rete “I Lidi del Parco”. «Decine di imprenditori balneari lungo la costa del Cilento hanno abbracciato questa progettualità», dichiara il promotore del progetto Raffaele Esposito. «Crediamo che questa strada intrapresa nei fatti da oltre 15 anni, con tanto di partenariati nazionali, sia la strada maestra per i cosiddetti sistemi di “premialità” riportati anche negli emendamenti proposti dal governo sulla riforma delle concessioni balneari, per le probabili evidenze pubbliche. Chi ha gestito con rispetto il bene comune deve poter essere premiato».

Prosegue Esposito: «Per noi balneari del Cilento la gestione del bene concesso rappresenta un aspetto decisamente culturale: oggi investire nel turismo green è sempre più una moda, mentre per la nostra rete è invece una scelta consapevole che va nella direzione delle buone pratiche per la salvaguardia del territorio e della propria impresa. Perciò favoriremo sempre più, nel rispetto degli animali e del territorio, le declinazioni del turismo esperienziale oggi particolarmente apprezzato dell’utenza nazionale ed estera».

Durante la giornata di formazione, alla quale hanno partecipato oltre 150 studenti provenienti da Roma, ci sono state anche le consegne degli attestati di partecipazione controfirmati dalla Stazione zoologica Anton Dohrn che ha coordinato i lavori scientifici della giornata insieme a Cab e Fiba-Confesercenti Cilento per la rete “I Lidi del Parco”, che unisce decine di imprenditori del settore turistico che sempre più si avvicinano a questa progettualità vincente.

«Riconoscere le tracce di risalita di una caretta caretta può significare, per operatori e ospiti, vivere un’emozione indescrivibile: dalla deposizione alla schiusa è il miracolo della vita, che deve trovare sempre più sentinelle green lungo le nostre meravigliose coste per una duplice tutela dell’ecosistema e delle imprese sostenibili», conclude Esposito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.