Attualità

Balneari, Centinaio: “No a fughe in avanti, finora buon lavoro”

Il senatore leghista: "Percentuale spiagge libere va decisa solo al termine della mappatura"

«Il percorso per giungere a una soluzione definitiva alla questione delle concessioni balneari sta procedendo con un’efficacia e una rapidità perfino inaspettate. È merito dell’ottimo lavoro che sta svolgendo il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti sotto la guida del ministro Matteo Salvini ed è la conferma della giusta intuizione della Lega, quando chiese e ottenne attraverso un proprio emendamento l’istituzione di un tavolo di lavoro, all’interno del quale coinvolgere tutti i soggetti interessati». Lo afferma in una nota il vicepresidente del Senato Gian Marco Centinaio, responsabile del dipartimento “Agricoltura e turismo” della Lega, in seguito al secondo appuntamento del tavolo tecnico tra ministeri e associazioni balneari tenutosi martedì a Roma.

«Ora bisogna procedere su questa strada, evitando fughe in avanti sia nel sollecitare l’esito definitivo della mappatura, sia nell’ipotizzare quote da riservare alle spiagge libere, che potranno definirsi solo all’esito del confronto tra attori istituzionali nazionali e territoriali e associazioni di categoria», aggiunge Centinaio.

«Il nostro obiettivo deve essere quello di lavorare bene, come si sta già facendo, per evitare che il risultato finale di questo lavoro sia ancora una volta sottoposto a giudizi di legittimità e opportunità, che metterebbero in discussione il ruolo e l’intervento del governo in questa materia», conclude il vicepresidente del Senato.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: