Notizie locali Sindacati e associazioni Toscana

A Grosseto si discute l’uscita dalla Bolkestein

Il sindaco di Capalbio promuove una riunione per evitare il collasso del sistema turistico locale

Il sindaco di Capalbio (Grosseto) Luigi Bellumori ha indetto per martedì 29 novembre 2011, con inizio alle ore 16.30 presso la sala del consiglio comunale, una riunione aperta a tutti gli operatori turistici balneari per fare il punto sulla direttiva Bolkestein. L’iniziativa segue di qualche giorno la lettera con la quale il sindaco di Capalbio ha invitato all’avvio di un confronto sulla tematica; invito rivolto alla provincia di Grosseto, alle amministrazioni interessate dall’impatto della direttiva e alle associazioni di categoria.

Il consiglio comunale di martedì annovera all’ordine del giorno la discussione di tale questione, assumendo come determinazione la sollecitazione alla Regione Toscana di sostenere le imprese del territorio nella conferenza Stato-Regioni, rilevando i gravi disagi derivanti dalla direttiva servizi 123/2006 dell’Unione Europea.

Dichiara il sindaco Bellumori: “Ho organizzato questo incontro tenendo conto che il Governo e l’Anci dovranno discutere a Bruxelles l’uscita del comparto balneare dalla ben nota direttiva servizi. Obiettivo della lettera alle amministrazioni e alle associazioni, nonché della riunione del 29 novembre, è quello di creare un raccordo tra i sindaci delle località balneari, la Provincia e i rappresentanti delle associazioni, per difendere con forza la posizione e l’operato delle aziende turistico-balneari, che costituiscono un comparto fondamentale per la nostra economia, al momento non adeguatamente tutelato e valorizzato. Infatti, è noto come la direttiva servizi difficilmente potrà essere revocata, ma la risoluzione del Parlamento europeo del 27 settembre 2011 (2010/2206/INI) sul turismo ribadisce l’importanza del turismo balneare in alcune regioni costiere dell’Europa. Quindi non è esclusa, anzi è auspicabile, la stesura di una legge quadro che recepisca elementi importanti del sistema demaniale. Ed è proprio su questi temi che verterà la riunione consiliare, non escludendo naturalmente altre eventuali iniziative a difesa della categoria e di un settore nodale dell’economia capalbiese”.

Durante l’incontro organizzato proprio in questi giorni a Capalbio dal Consorzio Turistico Maremmare, che annovera tra i suoi associati alcune aziende che sarebbero penalizzate dalla direttiva, il presidente Walter Rossi ha dato il pieno appoggio all’iniziativa promossa dal Comune di Capalbio, così come hanno già aderito al tavolo della discussione il sindaco dell’Isola del Giglio Sergio Ortelli, il sindaco di Orbetello Monica Paffetti e il sindaco di Monte Argentario Arturo Cerulli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.