Attualità

75 anni ai balneari: Fratelli d’Italia presenta proposta di legge

Il partito di Giorgia Meloni ha depositato oggi il testo in aula.

Fratelli d’Italia propone una proroga di 75 anni per risolvere l’annosa questione delle concessioni balneari e della direttiva europea Bolkestein. Il partito ha depositato oggi alla Camera una proposta di legge con la quale – spiegano i deputati Riccardo Zucconi e Carlo Fidanza, primi firmatari insieme alla leader Giorgia Meloni e al capogruppo Fabio Rampelli – «intendiamo fare né più né meno di quello che hanno fatto altre nazioni europee, che hanno tutelato le loro imprese senza incorrere in sanzioni comunitarie. Proponiamo quindi di estendere la durata delle concessioni in essere di 75 anni, proprio come hanno fatto in Spagna. Prevediamo inoltre un regime di evidenza pubblica soltanto per le nuove concessioni, che potranno avere una durata tra i 20 e i 30 anni determinata dai comuni».

«Fratelli d’Italia – conclude la nota – è al fianco delle imprese e del lavoro italiano, che devono essere difesi dagli appetiti di multinazionali e capitali poco trasparenti. Se c’è la volontà politica questo testo può essere approvato in poche settimane senza particolari problemi ed essere successivamente difeso in sede Ue dal governo che verrà, ponendo così fine a un’annosa questione che sta minando un settore trainante del nostro turismo».

La proposta di Fratelli d’Italia è la seconda, nel giro di pochi giorni, che i partiti della coalizione di centrodestra hanno depositato in aula. Già Forza Italia ha infatti firmato un ddl che propone l’esclusione delle concessioni balneari dalla direttiva Bolkestein (vedi notizia). Ora la categoria resta in attesa della formazione di un governo che possa risolvere questa complicata questione una volta per tutte.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: