Attualità

14 novità per la spiaggia più curiose per l’estate 2018

Sensori per non scottare la pelle, app per condividere l'ombrellone, robot a energia solare che puliscono la spiaggia: ecco le tecnologie che stanno cambiando il modo di vivere la spiaggia.

La tecnologia e l’innovazione continuano ad approdare anche nelle spiagge italiane, da sempre all’avanguardia nel turismo internazionale. E così, anche per l’estate 2018 sono molto numerose le novità che promettono ai turisti di cambiare il modo di vivere le loro vacanze, e ai titolari degli stabilimenti balneari di offrire sempre più comfort e servizi ai loro clienti.

Dai sensori anti-scottatura da applicare sulle unghie o sul proprio costume alle app per condividere l’ombrellone o per fare ordinazioni al bar senza alzarsi dal lettino, ecco dunque un elenco delle 14 novità più interessanti dell’estate 2018.

Niente più scottature grazie alla tecnologia

La novità assoluta dell’estate 2018 è nei numerosi dispositivi anti-scottatura progettati da diverse grandi aziende per proteggere la pelle dai danni del sole.

L’Oréal ha lanciato UV Sense, il primo sensore di raggi UV indossabile che non necessita di batteria e che è così piccolo da poterlo applicare sull’unghia. Il dispositivo è in grado di salvare dati fino a tre mesi ed è accoppiato con un’applicazione che traduce e trasferisce i dati raccolti dal sensore utilizzando la tecnologia Nfc (Near Field Communication) per fornire informazioni intuitive che indicano quando si deve prestare più attenzione nell’esporsi ai raggi UV.

L’Oréal UV Sense

L’azienda americana di abbigliamento Spinali Design ha invece risposto con la linea Neviano UV Protect, equipaggiando i suoi bikini con un sensore UV rimovibile e impermeabile. Il funzionamento è semplice: l’utente inserisce il suo fototipo nell’applicazione dedicata, il sensore comunica al software quando si è trascorso troppo tempo sotto la luce diretta del sole e l’utente riceve un allarme. L’applicazione include anche la simpatica opzione “Valentino” che avvisa il proprio partner quando è il momento di spalmarti la crema solare. Il dispositivo ha una durata media di 280 giorni.

Neviano UV Protect di Spinali Design

Ordinare un drink dal lettino? Ora si può

SmartTouch Menu è un’app di Zucchetti che permette ai titolari di stabilimenti balneari di far ordinare ai propri clienti bevande, piatti e servizi attraverso il proprio smartphone, senza muoversi dall’ombrellone. Si tratta di un sistema composto da un’app mobile e da una piattaforma cloud, che oltre a garantire un servizio comodo e innovativo, è anche uno straordinario strumento di marketing per incrementare la propria immagine.

Un servizio analogo lo offre YourBeach, svilupato dall’azienda riminese ANM22, che al servizio di ordinazioni dall’ombrellone unisce inoltre una piattaforma gestionale cloud all’avanguardia, per permettere ai titolari degli stabilimenti balneari di tenere sotto controllo in un unico programma tutti i servizi accessori alla spiaggia e le prenotazioni online.

La sharing economy arriva anche sotto l’ombrellone

Il concetto è lo stesso di Airbnb: mettere a disposizione il proprio ombrellone stagionale, nei giorni in cui non lo si utilizza. Un sistema che è vantaggioso per tutti: i clienti stagionali guadagnano col subaffitto, i turisti occasionali noleggiano a prezzo vantaggioso, il titolare dello stabilimento incassano due volte. Per poter condividere l’ombrellone in sharing, infatti, occorre l’accordo della propria spiaggia che può così tenere sotto controllo gli accessi e percepire una percentuale sul servizio.

A offrire questa rivoluzione sono tanti portali, tra cui Playaya e Click to beach: la prima con la maggior parte degli stabilimenti affiliati tra la Liguria e la Versilia, la seconda sviluppata soprattutto in riviera romagnola.

L’energia solare cambia le attrezzature per la spiaggia

Dove sfruttare l’energia offerta gratuitamente dal sole, se non in spiaggia? Partono da questa consapevolezza il chiosco fotovoltaico Cubox e il robot puliscispiaggia Solarino.

Cubox, dell’azienda austriaca HBT Energy, è un padiglione fotovoltaico movibile e personalizzabile, che si autoalimenta grazie ai pannelli solari. Affascina per l’eccezionale design e funzionalità e può essere usato come bar, chiosco, info-point, pop-up store e molto altro. Si può ordinare Cubox vuoto, senza mobili o completamente attrezzato.

Cubox di HBT Energy

Solarino, della pugliese Dronyx, è invece il primo robot puliscispiaggia completamente elettrico che non emette fumi, rumori e vibrazioni, permettendo di svolgere qualsiasi compito in qualsiasi ora del giorno in maniera silenziosa e nel pieno rispetto del relax dei propri ospiti, reinventando il servizio offerto. Solarino è agile e robusto, studiato e realizzato per resistere alla polvere, al calore e alla salsedine e non necessita di manutenzione, garantendo così un notevole risparmio rispetto alle tradizionali macchine a motore a combustione interna. Facile da utilizzare perché totalmente radiocomandato, è capace anche di rastrellare, livellare e trainare notevoli carichi.

Solarino di Dronyx

La nuova frontiera del divertimento in acqua

Le attività degli stabilimenti balneari si stanno spostando sempre di più dalla sabbia al mare. Almeno, questo fanno pensare tre importanti innovazioni nel campo dei giochi, del design e della tecnologia.

L’azienda napoletana Iavarone Wood Technology ha messo a punto BLU (Beach Luxury Unit), un modulo galleggiante in legno di larice siberiano che interpreta in maniera originale e benefica un nuovo modo di stare in armonia sull’acqua, come esperienza unica ed esclusiva, in linea con tutte le caratteristiche del luxury tourism. L’obiettivo di BLU è mettere a disposizione dell’utente un piccolo angolo di pace e tranquillità in assoluta riservatezza, immerso in un contesto esclusivo, lontano dalla costa, al largo dei lidi balneari o in acque interne.

BLU di Iavarone Wood Tecnology

Nel campo dei divertimento, invece, sono sempre più apprezzati i giochi gonfiabili galleggianti dell’americana Aquaglide: si tratta di strutture resistenti e innovative, da ancorare nell’acqua antistante il proprio stabilimento per offrire qualcosa di diverso dal solito ai propri clienti.

Un gioco gonfiabile acquatico di Aquaglide

Infine, Swimcast è un auricolare impermeabile che si connette al proprio dispositivo iOs o Android e permette di ascoltare la musica da app di streaming come Spotify, Pandora o Google Play Music mentre si nuota. Il dispositivo, che invia note nelle orecchie tra una bracciata e l’altra, è stato messo a punto dalla Waterfi ed è acquistabile in pre-ordine su Indiegogo.

Un’oasi per rinfrescare i cani in spiaggia

L’Oasi del Fresco per cani di Tecnopress è il primo sistema al mondo pensato per gli amici a quattro zampe e per gli stabilimenti balneari che li accolgono. Si tratta di un sistema di raffrescamento che funziona senza l’ausilio di pompe elettriche, e che aiuta i cani a sopportare la calura estiva quando si trovano al mare con i loro padroni.

Gli armadietti per tenere sotto chiave lo smartphone mentre si ricarica

Boxotto è attualmente il migliore sistema tecnologico per offrire un servizio di ricarica per tutti i dispositivi portatili quali smartphone, tablet e videogiochi. Si tratta di un armadietto dotato di presa USB interna per la ricarica rapida, da offrire sia in modalità gratuita che a pagamento con diversi sistemi di sicurezza: combinazione elettronica, chiave tradizionale, chiusura a lucchetto, serratura a moneta, sensore di prossimità attivabile da card, braccialetto o portachiavi.

Il rivoluzionario mezzo per il salvamento in mare

Il cantiere nautico Marcelli ha costruito Stemar Rescue System, un mezzo automatico che può essere pilotato direttamente a bordo dal bagnino di salvataggio, per raggiungere in pochi istanti un bagnante in pericolo e trainarlo facilmente a riva. Il mezzo, a motorizzazione elettrica, è stato già approvato dal Ministero dei Trasporti per utilizzo come ausilio al salvataggio in mare, non necessita di alcun corridoio di lancio ed è pronto a mandare definitivamente in pensione il vecchio moscone di salvataggio.

Tante altre innovazioni in arrivo a SUN Next

Queste e molte altre innovazioni simili si potranno vedere dal 10 al 12 ottobre alla fiera SUN di Rimini grazie a SUN Next, l’iniziativa organizzata da Mondo Balneare, Cna Emilia Romagna e Italian Exhibition Group che offre dieci spazi gratuiti per dieci startup che si rivolgono al settore del turismo balneare e all’aria aperta. C’è tempo fino al 31 luglio per fare domanda di partecipazione e ottenere uno spazio: clicca qui per maggiori dettagli.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: