Attualità

Un lido balneare romagnolo trasloca in Qatar per i mondiali di calcio

Le attrezzature, messe a disposizione da otto stabilimenti di Cervia e Milano Marittima, serviranno per creare una spiaggia temporanea dedicata agli ospiti internazionali

Un vero e proprio stabilimento balneare romagnolo sarà allestito in Qatar per promuovere la riviera durante i prossimi mondiali di calcio. 800 ombrelloni, 3000 lettini, 500 sdraio e 4 torrette per il salvataggio, assieme a una ventina tra marinai di salvamento e operatori balneari, sono infatti in partenza da Cervia per Qetaifan Island, penisola che si affaccia sul Golfo Persico dove sarà arredata una spiaggia temporanea in stile romagnolo al fine di accogliere gli ospiti internazionali di questo importante evento sportivo.

La “temporary beach” sarà una delle “fun zones” ufficiali coordinate dal Supreme Committee for Delivery and Legacy, ente che ha il compito di gestire i mondiali di calcio per conto del governo del Qatar e la Fifa. L’idea, che ha il patrocinio del Comune di Cervia e il sostegno della pro loco locale, è venuta ad Alessandro Gaffuri, cervese giramondo nonché ceo e fondatore di Cels Group, società che crea e gestisce grandi eventi in Europa e Medio Oriente.

Racconta Gaffuri: «Sono romagnolo e sono cresciuto considerando normale il nostro modo di organizzare le spiagge, facendone luoghi accoglienti, glamour e alla moda, in cui le persone potessero trascorrere il tempo in modo piacevole e divertente. Tuttavia, girando il mondo, ho capito in fretta che in realtà il nostro modo di intendere l’hospitality è unico e amato ovunque. Così ho pensato di portare a Doha, almeno per qualche mese, la parte migliore della Romagna, coinvolgendo i proprietari di otto stabilimenti balneari di Cervia e Milano Marittima per portare lettini, sdraio e ombrelloni, oltre a parte del proprio personale, per far vivere ai turisti quell’esperienza unica che viviamo ogni estate in Romagna». A partecipare all’iniziativa, mettendo a disposizione le attrezzature della spiaggia, sono stati gli stabilimenti Mosquito, Bandito, Bicio, Papao, Tangaroa, Spiaggia 30, Cortesi e Lanzarini.

Sarà un vero e proprio beach club italiano quello di cui godranno gli ospiti di Qetaifan Island, un isolotto artificiale del Qatar in grado di ospitare fino a 30.000 persone al giorno, di cui diecimila si prevede usufruiranno della spiaggia ideata da Gaffuri. E per mantenersi in linea con la tradizionale offerta di Cervia e Milano Marittima, ci saranno anche le notti da passare a ballare in locali trendy, frequentati da campioni dello sport e personaggi dello spettacolo, sulle note della musica programmata da dj di fama internazionale che proprio dalla Romagna hanno intrapreso la loro carriera e che da qui partiranno per animare le notti mondiali del Qatar. «Ho lavorato per tanti anni nei locali di Cervia e Milano Marittima, gestendone alcuni di grande successo, dunque non potevo non completare il nostro beach club temporaneo in Qatar con una serie di set tenuti dai nostri migliori dj», conclude Gaffuri.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: