Attualità

Trend positivo per le vacanze balneari 2016

L'ultimo studio di Jfc evidenzia un +6% di presenze negli stabilimenti.

Una crescita del 6,1 per cento nelle presenze e dell’8,2 per cento negli arrivi. Sono questi i dati di previsione sull’estate italiana 2016 secondo lo studio di Jfc sull’andamento delle vacanze balneari. Note positive anche per il fatturato, dice la società di Massimo Ferruzzi: le previsioni sono di un aumento del 5,2 per cento.

Il trend di quest’anno, quindi, torna a essere il mare italiano, percepito dai nostri connazionali come sicuro, casalingo, facile. Sono questi i tre elementi sui quali si fonda il successo del prodotto nella stagione 2016, accanto alle difficoltà ben note delle spiagge dei nostri principali competitor.

Ma una tendenza interessante che sottolinea l’analisi di Jfc è anche un ritorno all’antico nelle modalità di acquisto della vacanza, che hanno sancito il successo delle formule di advance booking. Le prenotazioni effettuate dagli italiani negli ultimi mesi del 2015 e nei primi due mesi dell’anno in corso per il prodotto mare estivo nella Penisola hanno subito una crescita – su base nazionale – del +4,3 per cento: un dato di estremo rilievo se si pensa che tali prenotazioni incidono, sul totale stagionale e sempre a livello nazionale, per una quota che non supera i 16 punti percentuali.

Per quanto riguarda le mete di maggiore successo del 2016, le località che segneranno i maggiori indici di crescita, fra flussi turistici e fatturato, saranno quelle della Sicilia unitamente al ponente Ligure, all’area sud della Sardegna, alla Puglia ed al litorale sud del Lazio. Molto bene anche l’alto Adriatico, in particolare le spiagge del Veneto e dell’Emilia Romagna.

fonte: TTG Italia

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: