Norme e sentenze

Tar Lecce conferma ancora proroga al 2033 concessioni balneari

Nuove sentenze firmate dal giudice Pasca danno torto al Comune di Castrignano del Capo

Con sentenze n. 454 e 459 emesse ieri la prima sezione del Tar Lecce (presidente Antonio Pasca, relatore Ettore Manca) ha accolto i ricorsi proposti da due stabilimenti balneari, difesi dagli avvocati Leonardo Maruotti e Francesco G. Romano, che hanno impugnato la delibera della giunta comunale di Castrignano del Capo n. 173 del 18 dicembre 2020. In particolare, la delibera e gli atti conseguenziali del Comune avevano subordinato il rilascio della proroga della concessione alle condizioni per le quali il Comune avrebbe dovuto effettuare delle verifiche con tempi estremamente dilatati e gli imprenditori avrebbero dovuto sottoscrivere una serie di dichiarazioni non previste da alcuna legge.

Gli stabilimenti avevano impugnato i provvedimenti e il Tar Lecce ha riconosciuto il «diritto alla proroga del titolo fino al 31 dicembre 2033» e inoltre ha specificato che il Comune può sicuramente effettuare la «generale attività di controllo e di vigilanza sulle concessioni demaniali – poteri il cui esercizio non è ovviamente precluso, alle condizioni normativamente fissate, dalla proroga disposta ex lege fino al 31 dicembre 2033».

In altre parole il Tar Lecce, in accoglimento delle tesi difensive degli avvocati Leonardo Maruotti e Francesco G. Romano, ha riconosciuto il diritto dei ricorrenti a ottenere la proroga, che non può essere subordinata a una preventiva attività. Di conseguenza, i ricorrenti potranno finalmente avviare gli investimenti consapevoli di avere la proroga sino al 2033.

Inoltre, le sentenze hanno chiarito che i Comuni possono ovviamente esercitare la loro attività di vigilanza e di controllo sulle concessioni, sebbene questa attività debba essere limitata a quanto disposto dalla normativa, non potendosi richiedere ai concessionari particolari adempimenti non previsti dalla legge.

Esprime grande soddisfazione Mauro Della Valle, presidente della Federazione imprese demaniali Salento aderente a Oasi Italia, che afferma: «Il nostro obbiettivo è sempre stato quello di far applicare la legge, non certo quello di scontrarsi con le amministrazioni. Il mio rammarico sta nel fatto che i comuni non intendono applicare la legge e i concessionari possono trovare giustizia solo nelle aule di tribunale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Oasi Italia

Oasi Italia

Oasi Italia è una federazione nazionale che rappresenta le imprese demaniali marittime, con sedi in tutte le regioni costiere italiane.
  1. Avatar

    Bene Bene. Però una riflessione è d’obbligo: poniamo il caso che da domani il giudice Pasca, presidente del TAR Lecce,venga trasferito al Tar Toscana o Abruzzo o Liguria , con scambio di titolarità con questi ultimi :cosa accadrebbe?
    All’improvviso le giuste sentenze del giudice Pasca sulla proroga al 2033, interesserebbero gli stabilimenti balneari Toscani ,Abruzzesi,Liguri riportando giustizia e tranquillità per questi ultimi e generando al contrario sgomento,preoccupazione e rabbia per i balneatori pugliesi/TAR Legge che avrebbero di che pensare con l’arrivo dei presidenti TAR Toscana-Abruzzo-Liguria nella loro area geografica.COSI’ NON VA BENE. LADISPARITA’ DI TRATTAMENTO SAREBBE PALESE.Di punto in bianco i balneatori Pugliesi non sarebbero più legettimati al riconoscimento delle giuste proroghe al 2033 che invece sarebbero negate per altri.
    Allora cara politica è ora che ti fai sentire intervenendo concretamente con una norma che nell’immediato, e ripeto immediato, metta tutti i balneatori italiani sullo stesso piano: con pari diritti e doveri relativammente alle proroghe delle concessioni( in virtù anche della situazione emergenziale che stiamo vivendo), consentendo a tutti tutti gli operatori balneari di riaprire tranquillamente
    i loro stabilimenti per la prossima estate.Nel contempo si dia il via alla riforma tanto agognata per arrivare al superamento della Bolkestein . Questo deve fare la buona politica. MI rivolgo a Salvini Garavaglia Giorgetti Centinaio Berlusconi(silente sino ad oggi) al grande senatore Gasparri Gelmini e perchè no Letta (sperando in un cambio di passo da parte del PD). Forza buona politica fateci lavorare.

    • Avatar

      Oltre a questo problema c’è un problema superiore. Cosa dirà Pasca quando il Consiglio di stato deciderà sui ricorsi contro i suoi provvedimenti?????chi sa come procede il consiglio di stato può spiegarmi cosa succederà??

      • Avatar
        Nikolaus Suck says:

        Pasca non dirà e non potrà dire proprio niente. Il Consiglio di Stato è giudice di rango superiore e le sue sentenze in appello annullano, riformano e sostituiscono quelle dei TAR che perdono qualsiasi valore e rilevanza in fatto e diritto. Ecco perché nel momento in cui queste sono state impugnate sarebbe bene tacere e attendere la decisione dell’appello.

        • Avatar
          graziosi antonio says:

          già suck sei talmente sicuro che i tuoi amici magistrati annienteranno il dott. Pasca che non fAi nemmeno finta di discuterne il contenuto….suck quello che non hai ancora capito (Robin Hood si ma al contrario :leva ai poveri per favorire i ricchi: ecco il vero libeeismo)o fingi di non capire( i motivi ormai sono chiari) che la misura e colma e un implosione sociale( ma non vedi che sta succedendo o vivi su Marte ,tutti i giorni c’è una manifestazione con migliaia di persone che protestano perché hanno “fame” non hanno un lavoro chiudono le loro attività)e vicina molto vicina,più di quanto tu possa credere, e non vorrei essere nei panni di rustichelli e di chi muove le fila quando questo avverrà(e nell’ aria ma tu non te ne rendi ancora conto).il dott. Pasca l ha capito molto bene come la ha capito lavv. lucano eccome se l’ha capito cercando anche di sensibilizzare la politica sulla imminente arrivo del disastro annunciato..gli unici che non avete capito siete voi con il vostro liberismo ……dati ufficiali ( di cui parli sempre)tra balneari ambulanti portuali bar ristoranti 350000 imprese fatti un po’ il conto di quante persone sono mio caro auck e dillo che al tuo amico l ristichelli si preannunciano tempi duri

          • Avatar
            graziosi antonio says:

            ah diario che voi ?chi sei? Ma chi ta chiamato …me sembra desse stato chiaro già in passato co te o nhai capito bene ancora….uh capisti?

          • Avatar
            graziosi antonio says:

            a diario non sai manco legge so 350000 imprese non persone .quelle sono qualche milione

        • Avatar
          Avv. Lucano says:

          Sulla Bolkestein il Consiglio di Stato già si è esposto nel 2012 ,quindi a meno di cambi di indirizzo alquanto dubbi dovrebbe confermare. La soluzione ovvia è l’estensione al 2033, in attesa di riordino , anche per evitare la indiscutibile violazione del principio di proporzionalità. Con buona pace dei funzionari che si adegueranno. In caso contrario si apre la strada ad un caos difficile da gestire politicamente è giuridicamente .

          • Avatar
            graziosi antonio says:

            AVV Lucano lei a mio parere e uno dei pochi (e il dott. Pasca l ha capito molto bene)che ha capito la gravità della situazione che si sta creando e non mi riferisco all estensioni delle concessioni ma all implosione a livello sociale che si può scatenare da un momento all altro.Aziende che chiudono famiglie che perdono la casa il lavoro ,manifestazioni ogni giorno perché la gente non ha più niente neanche il mangiare per i bambini(e vi posso garantire che e sacrosanta verità) e qui si continua a gettare benzina sul fuoco come se queste persone rustichelli e Company vivessero su un altro pianeta. La maggior parte delle persone non ha ancora capito la pericolosità del problema e bene ha fatto lei qualche giorno fa ha richiamare la politica ad espletare le sue funzioni di uno stato di diritto …qui si sta preparando una vera e propria rivolta e le mie fonti le posso garantire sono veritiere.Spero solo che il suo appello alla politica sia accolto rapidamente prima che sia troppo tardi……..buona serata avvocato

  2. Avatar

    La ragione, il buon senso e la vera giustizia prevarranno, grazie anche all’illustrissimo Presidente Antonio Pasca.

  3. Avatar

    E ‘ probabile Il Consiglio di Stato riformerà le sentenze . In Consiglio di Stato i giudici ritengono che la normativa violi la legge dell’Unione europea e quindi sia illegittima

    • Avatar

      Il consiglio di stato sentenza n. 6682 del 27 Dicembre 2012
      La disposizione, nel suo complesso, non presenta, i caratteri della direttiva dettagliata e particolareggiata e, dunque, self-executing. “In tale situazione la specifica quantificazione della durata dell’autorizzazione spetta al legislatore nazionale e, dunque, non può parlarsi di immediata operatività della disposizione comunitaria, occorrendo il necessario recepimento, attraverso disciplina concreta e specifica, da parte dello Stato membro”

  4. Avatar

    Questi sono i “pro-asta” e i seguaci di Suck, sono solo in grado di dire che il Presidente Pasca “conta quanto due di picche”, senza entrare minimamente nel merito, continuando a non rispondere alle domande loro avanzate in precedenza! Vergognoso, è estremamente riduttivo!

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      Ho sempre risposto nel merito a tutto e puntualmente, poi se uno non sa leggere non posdo farci nulla. E non mi sono mai permesso di esprimere nessun apprezzamento sul Presidente Pasca, solo di dire che è un giudice come tanti altri e anzi ho precisato che sarebbe bene tacere rispettosamente in attesa che si pronunci il giudice superiore. Poi ognuno capisce quello che vuole, o che può.

  5. Avatar

    Purtroppo o giudici dal 2012 sono cambiati e sicuramente cambieranno idea andando contro Pasca. A pensar male …. La verità è che se il consiglio di stato si esprimerà definendo self executive la direttiva oggi, dovrebbero spiegare come abbia fatto quel giudice nel 2012 a laurearsi in giurisprudenza. E viceversa…ma oggi tutto farebbe pensare a pressioni europee il che confermerebbe che di giuridico c’è ben poco ….

    • Avatar

      In un commento in un altro articolo di ieri un balneare ha illustrato le varie normative negli altri paesi europei.LA durata delle concessioni è lunga,ma come fate a dire che a all’Italia non è stata concessa dato che la riforma non è ancora stata scritta?Quello che invece è chiaro è che TUTTI sono partiti da una gara pubblica e adesso godono di questo lungo e se vogliamo giusto periodo.Allora il problema non è la durata delle concessioni o l’interesse nazionale(visto che alcune spiagge sono già state vendute a soggetti stranieri),ma il non volere per nessun motivo le gare pubbliche che è quello che chiede lEuropa che gli altri paesi hanno fatto ed il motivo per cui andremo in procedura d’infrazione e che pagheremo tutti.

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      Ho sempre risposto nel merito a tutto e puntualmente, poi se uno non sa leggere non posdo farci nulla. E non mi sono mai permesso di esprimere nessun apprezzamento sul Presidente Pasca, solo di dire che è un giudice come tanti altri e anzi ho precisato che sarebbe bene tacere rispettosamente in attesa che si pronunci il giudice superiore. Poi ognuno capisce quello che vuole, o che può.

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      Carlo io credo che per riformare le sentenze del TAR Puglia non occorra necessariamente dichiarare “self executing” la direttiva. Ma non mi ripeto su cose già spiegate. In ogni caso, qualunque Giudice, anche il Consiglio di Stato, può sbagliare, senza per questo non meritare la laurea, almeno di solito. Il punto è che quella è l’istanza ultima e decisiva di quella giurisdizione e come tale “fa stato”.

  6. Avatar

    Io non mifarei nessuna illusione sul Consiglio di Stato dal 2012 ne e fassata di acqua sotto i ponti in primis la sentenza della corte Europea 2016 sentenza della cassazione Penale che hanno dichiarato illegitta qualsiasi proroga credo che im Italia sia rimasto solo il Tar di LECCE a pesarla in questo modo probabilmente tra poco saremo in infrazione comunitaria per la proroga con sanzioni a carico di tutti i cittadini. Io mi auguro che in questo periodo Dranghi concordi con la comissiine Europea la riforma del demanio. L’unico italianose ci crede che ha l’autorità per strappare alla comissiine un accordo per noi accetabile.

  7. Avatar
    Avv. C. Bianchini says:

    Vorrei ricordare a tutti che il Consiglio di Stato, Sez. V, 12 febbraio 2021, ord. nn. 645, 644 e 643 (Pres. Severini, Est. Perotti) si è già pronunciato. Seppur in sede cautelare, cioè in riferimento alla richiesta di sospensione degli effetti delle sent del Tar Lecce (pres Pasca), ha respinto le relative istanze. Con condanna alle spese dell’amministrazione in favore dei titolari di concessione. Forse questa è già una indicazione …

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      Direi proprio di no ed è un tema già dibattuto. Le ordinanze non dicono assolutamente nulla sul fumus e sono motivate esclusivamente con riferimento all’assenza di danno grave e irreparabile, che in effetti era abbastanza palese infatti io come Comune non avrei mai chiesto la sospensiva rischiando un rigetto politicamente strumentalizzabile, come puntualmente avvenuto. Per cui ci sta pure la condanna alle spese. Ma è un’opinione personale, vedremo nel merito.

  8. Avatar

    Avv suck, Lei non si rende nemmeno conto dei danni che sta causando con i suoi scritti su questo portale, Lei sta illudendo i suoi seguaci “pro-asta”, ormai convinti di ottenere uno stabilimento balneare aggratis o con pochi spiccioli, sminuendo il ruolo del TAR di Lecce e del suo Presidente, aizzando più di qualche “illuso”, ad esprimersi con frasi inaccettabili contro un Giudice di massimo rispetto, senza mai ammettere che almeno provvisoriamente avete torto (personalmente ritengo torto “marcio”). Non avete mai considerato, che già da tempo la stragrandissima maggioranza dei Comuni hanno prorogato al 2033, e che, la “direttiva” europea è semplicemente assurda e inaccettabile per i motivi più volte ripetuti. Vi prego vivamente, quanto meno, di riflettere!

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      Dove avrei scritto che si può “ottenere uno stabilimento balneare aggratis o con pochi spiccioli”? Semmai il contrario visto che i canoni saranno aggiornati e parte delle offerte (è una delle cose che temete di più insieme al dovervi mettere in discussione).
      Dove avrei “sminuito il ruolo del TAR di Lecce e del suo Presidente”? Semmai il contrario, avendo taciuto e detto più volte che bisogna rispettosamente aspettare la decisione del giudice di appello.
      Dove avrei “aizzato” qualcuno? Ho solo esposto dati normativi, economici e giurisprudenza consolidati.
      Grazie della-sicuramente eccessiva-importanza che mi attribuisce Renzo. Ma mi preoccuperei molto più di chi vi illude con proclami generici e irrealizzabili e vi dice che avete ragione per farvi contenti a avere il vostro consenso e poi chi si è visto si è visto. Quelli sì che fanno danni, infatti in questa situazione ci siete grazie a loro. Ma voi tutti dietro a ringraziare ed esaltarvi.
      La smetta di arrampicarsi sugli specchi.
      Buona domenica e buona fortuna. Io vado al mare.

  9. Avatar

    Io ho riflettuto e ho capito che le lunghe estensioni ottenute dagli altri Stati sono state concesse perché tutti prima sono passati attraverso le gare ad evidenza pubblica.E riflettendo penso di avere capito che voi volete le lunghe estensioni SENZA gare per i soliti assurdi motivi che sbandierate di continuo.Può esservi concesso questo?Se non si passa dalle gare non potete continuare a dire “agli altri si e a noi no” facendo passare una richiesta legittima dell’Europa,fatta per mettere sullo stesso piano tutti i cittadini,come un motivo per fare una rivoluzione.Sono riflessioni fatte su invito di Renzo.Buona giornata.

      • Avatar

        Guardi per fare ancora più chiarezza,servirebbe sapere bene se è vero che in Spagna c’è stato un davvero un esproprio perché in un articolo analogo ho letto che le spiagge erano private e le Stato le ha fatte sue.Comunque c’è poca conoscenza da parte di tutti su un argomento che dovrebbe essere fondamentale capire a fondo per continuare a discutere con vera cognizione di causa.Lo stesso avv.Lucano ha detto di non conoscere bene la legislazione drgli altri stati.

      • Avatar
        graziosi antonio says:

        carlosde eccellente …vai anche a vedere come è nata la 145/2018 e su che base..leggi anche i passaggi dove si parla di aggiornamento del legislatore….di oggi non scriverò più qui….grazie di averla pubblicata io ne altre di notizie ancora più esplicite che non trovi su internet

      • Avatar
        Nikolaus Suck says:

        Non sono quanto sua utile e produttivo “fidarsi” di più di quanto riportato su un sito d’opinione privato, degnissimo ma pur sempre di settore, rispetto ai dossier della Camera dei Deputati. E “informarsi” davvero significa leggere e comprendere tutto, non solo ciò che piace e fa comodo. È proprio questo tipo di mentalità che vi frega, ma tant’è.

        • Avatar
          graziosi antonio says:

          a suck perché non dici a queste persone la verità di come si è arrivati alla legge di stato e perché…..lei e una mente fina caro suck molto fina….comunque da oggi non scriverò più sul sito…..prossimsmento le consiglio di leggere i giornali ..addio caro avvocato

        • Avatar

          Vede AVV Suck, lei ha ragione quando dice che alcune notizie sono tratte da siti che potrebbero avere un interesse a dire determinate cose ma è un dato oggettivo che la normativa spagnola preveda (indipendentemente che il titolo fosse legittimo o meno) una concessione che può arrivare in vigenza della bolkestein addirittura a 75+75. Questa è difformità di trattamento tra cittadini europei e nemmeno la sue elevata cultura può smentirlo. Tuttavia mi preme sottolineare che in questo sito ho trovato il primo dei link nel quale a parlare era un suo collega spagnolo. Forse non bravo come lei, in senso generale, ma certamente più preparato di lei della normativa vigente in Spagna. Oppure sbaglio?

  10. Avatar

    Renzo, disperatissimo… L’Avv. Suck, come altri, non sta spargendo illusioni a destra e a manca, perché non ne avrebbe alcuna utilità. É molto più utile, professionalmente, illudere i balneari che il TAR Lecce farà storia, oppure che chi sostiene la validità delle regole sulla concorrenza (europee e nazionali) ha “torto marcio”. A Lei appare accettabile dire ciò che l’Avv. Suck non vuole dire, e cioè che se in molti fanno una cosa sbagliata, allora quella cosa diventa giusta. Come diceva l’Imperatore filosofo Marco Aurelio, “Il parere di diecimila uomini non ha nessun valore se nessuno di loro sa niente dell’argomento”. Potrebbe pure essere che una normativa nazionale in contrasto con norme di rango superiore possa aver tratto in inganno migliaia di funzionari pubblici, ma questo non risolve il problema dell’errore, che potrà essere utile solo ai fini della scusante, ma non dell’esito finale della vicenda.
    Anche pestare i piedi per terra dicendo che la “la direttiva europea è semplicemente assurda e inaccettabile per i motivi più volte ripetuti” non cambia la realtà dei fatti. Anzi il “ripetere” sempre le stesse argomentazioni, che poi sono sempre quelle di Pasca o di qualche altro legale, dovrebbe far riflettere sul fatto che la sorgente si è seccata e si continua ad utilizzare la stessa acqua stagnante per attingere argomentazioni a favore delle proroghe, mentre ogni giorno arrivano considerazioni e pronunce sempre nuove e ben più strutturate a favore dell’argomento contrario. Che le idee siano stagnanti è dimostrato anche dal fatto che la politica opportunistica ha fatto capolino aggiungendosi alla schiera di “salvatori della patria” che si ergono a difesa di una categoria di lavoratori vittime dell’illusione che un bene così prezioso e appetibile fosse diventato il loro.
    Per quanto riguarda il fatto che l’Avv. Suck voglia esprimere la sua opinione e venga attaccato, come se questo spazio possa essere considerato un luogo dove si esprimono idee a senso unico, fa un po’ specie. Non mi pare che Mondo Balneare abbia questo tipo di politica e non mi pare che esprimere le proprie idee possa mai “fare danno”, a meno che non ci si trovi in Egitto o in Myanmar o si faccia apologia di reato… e questo non mi pare il caso. Se uno scrive per il retropensiero di sostenere il proprio personale interesse o a favore di qualcuno che lo paga, non è mica detto che anche gli altri lo facciano, potrebbe pure essere che si scriva per scambiarsi le idee e confrontarsi su argomenti rispetto ai quali non esiste una sola verità. É il metodo scientifico e serve a sviscerare il problema in tutti quegli aspetti che potrebbero sfuggire se ci si limita a parlarsi addosso o si ascoltano solo le campane che fanno comodo. Ci rifletta disperatissimo Renzo. Se vuole che qualcuno scriva solo quello che Lei vorrebbe leggere, può andare da uno studio legale e farsi scrivere un parere conforme al suo pensiero, così potrà consolarsi e non più disperarsi.
    Buona domenica

    • Avatar
      graziosi antonio says:

      si denota una certa paura nelle sue parole mistral……lei chiama disperato il sig Renzo denigrando con ironia chi non a rubato ma a lavorato onestente…. non è lei come ho già ribadito in precedenza a dover decidere le sorti di 350000 imprese turistiche e ambulanti( e forse questo le sta sullo stomaco) ma il nostro Parlamento ,o vorrebbe scrivere lei regole al loro posto per un riordino del legislatore in materia di demanio?…voi siete molto furbi mio caro ma c e sempre qualcuno che lo e più di voi….i cavAlli si vedono all arrivo ….

  11. Avatar

    Cara Ilaria, non avrei mai voluto “contraddire” una donna, che spesso sono più razionali, quindi più ragionevoli, devo però invitarti a leggere la sentenza 07837/2020 del Cosiglio di Stato, per eliminare ogni dubbio anche su questa questione!

  12. Avatar

    Consiglierei i colleghi di non commentare su queste pagine. È evidente che ci siano commentatori prezzolati al soldo di qualcuno. Non è pensabile che un avvocato “disinteressato” passi la sua intera, preziosa giornata lavorativa a commentare in favore delle aste solo per passione. Oppure quella che si presenta come la casalinga di Voghera ma che, guarda caso, tratta l’argomento con la competenza di un avvocato demanialista, e ne sa più di demanio che di tagliatelle. Mi piacerebbe proprio capire chi sono quelli che vi pagano. Come funziona? Un tanto a commento o si va a numero di parole. Che schifo.. Siete sgamati in ogni caso. Ripeto, attenzione colleghi!

    • Avatar

      Andrea buongiorno. Io pur sperando che sia come la pensi tu, sinceramente non posso che valutare come serie le argomentazioni dei sigg Suck e Mistral. Diciamo che gli orientamenti cambiano ma se ho capito bene a titolo di esempio, chi si disinteressa dell’evidenza sproporzione e diversa applicazione tra Spagna ed italia, leggendo solo quello che vogliono, fa una incredibile autorete. Oppure, forse, tende a fare entrare amici che poi godranno della nuova applicazione della bolkestein. In Spagna c’è qualcuno che in spregio delle leggi ha occupato spiagge uti dominus. Anzi edificandoci vendendole. Poi lo stato ha recuperato tali spiagge con un esproprio e oggi c’è gente che considera quel comportamento corretto dimenticandosi di come sono diventati proprietari della spiaggia. Oggi uno spagnolo può prendere la nostra spiaggia. Un italiano non può prendere una spiaggia spagnola. E un concessionario spagnolo può in presenza di determinate condizioni, avere 75 anni in concessione rinnovabili per altri 75. E l’Europa muta. Basta con queste ipocrisie. Potrei sapere Andrea in quale città eserciti la professione?buona giornata

    • Avatar
      graziosi antonio says:

      Andrea Renzio Ernesto e tutti gli altri che sono nel settore turistico lasciate stare chi scrive qui avvocati liberi cittadini etc…loro hanno libertà di parola come tutti noi(siamo ancora in democrazia per il momento)..ci dobbiamo riunire e parlare tra noi non qui sul portale …ci sono grosse novità e non si può parlare sul portale ….dobbiamo trovare un modo di riunirci. buona giornata

    • Avatar

      Guardi per fare ancora più chiarezza,servirebbe sapere bene se è vero che in Spagna c’è stato un davvero un esproprio perché in un articolo analogo ho letto che le spiagge erano private e le Stato le ha fatte sue.Comunque c’è poca conoscenza da parte di tutti su un argomento che dovrebbe essere fondamentale capire a fondo per continuare a discutere con vera cognizione di causa.Lo stesso avv.Lucano ha detto di non conoscere bene la legislazione drgli altri stati.

      • Avatar

        Ilaria non faccia come altri che non approfondisce gli argomenti che lei stessa tratta. Se oggi io usurpo o mi approprio di un terreno sul mare in Spagna e poi lo stato se ne riappropria non è esproprio. Però ad un certo punto lo stato spagnolo ha dovuto riconoscere a tutti un diritto su quel terreno ancorché fosse illegale inizialmente. Quindi ripeto dopo aver espropriato formalmente ha riconosciuto loro un diritto di concessione di 75 anni rinnovabile di altri 75 . ….. Quindi prima di pizzicare il bravo avvocato Lucano (che prima o poi mi dirà dove esercita) si informi Meglio. Magari chieda al bravo AVV suck che vedo apprezzarla tanto. Buona giornata

    • Avatar

      Come rido…..non sono di Voghera ma romagnola e fra un commento e l’altro ho fatto proprio le tagliatelle.Grazie per il complimento!Dire che sono un’esperta demanialista invece di una una “semplice casalinga” è una frase che non lascia spazio a commenti.e prego tutti di non commentarla.

    • Avatar
      Nikolaus Suck says:

      No “collega” Andrea quello “sgamato” e identificato sei tu che dandomi, ora, anche del “prezzolato” hai aggiunto, ove mai occorresse, un altro tassello all’esposto disciplinare che ti sei cercato. Buona domenica.

  13. Avatar

    Avv.Lucano buongiorno.Riguardo al discrso di ieri sulle leggi vigenti in questa materia lei ha detto di non averne padronanza assoluta e che però da un’occhiata veloce ha detto di aver capito che c’è disparità di trattamento nei confronti dell’Italia.In base a cosa?A me sembra(ma posso sbagliare)che l’Europa ha chiesto a tutti di mettere a gara le spiagge,gli Stati hanno accolto la richiesta,hanno legiferato e deciso per lunghe durate delle concessioni,hanno fatte le gare pubbliche e lEuropa ha accettato.Ora mi chiedo:la disparità di trattamento non sarà perché l’Italia non ha mai voluto sentir parlare di gare,ma vuole far credere che le lunghe proroghe spettino così per grazia ricevuta sempre agli stessi?Perché mi sembra che questa direttiva pretenda che tutti i cittadini siano messi sullo stesso piano.Naturalmente la risposta al mio dubbio può darmela chiunque di voi che abbia padronanza della materia

    • Avatar

      Ilaria non faccia come altri che non approfondisce gli argomenti che lei stessa tratta. Se oggi io usurpo o mi approprio di un terreno sul mare in Spagna e poi lo stato se ne riappropria non è esproprio. Però ad un certo punto lo stato spagnolo ha dovuto riconoscere a tutti un diritto su quel terreno ancorché fosse illegale inizialmente. Quindi ripeto dopo aver espropriato formalmente ha riconosciuto loro un diritto di concessione di 75 anni rinnovabile di altri 75 . ….. Quindi prima di pizzicare il bravo avvocato Lucano (che prima o poi mi dirà dove esercita) si informi Meglio. Magari chieda al bravo AVV suck che vedo apprezzarla tanto. Buona giornata

    • Avatar
      graziosi antonio says:

      Ilaria l avvocato lucano a perfettamente ragione e ci sono prove tangibili di ciò….ma non verrà pubblicato niente di tutto questo qui…..ci sono sedi competenti a riguardo….anche i nostri politici e il sindacato balneari ne sono sicuramente al corrente ….la disparità c e eccome e documentata…….le auguro una buona giornata…..da oggi non scriverò più qui sul portale……

    • Avatar
      Avv. Lucano says:

      Ripeto trovò inconcepibile che lei venga messa sullo stesso piano di un imprenditore sano che ha usufruito legittimamente di un bene pubblico per 40 anni creando lavoro e pagando le tasse. La ricerca della parità in questo caso , da un mio personale punto di vista , non avrebbe senso. Ripeto chi ha gestito bene , è pulito , ha fatto crescere un attività non vedo la logica del sostituirlo. Puoi anche costringerlo ad investire e pagare di più ma non puoi mandarlo a casa , sarebbe indecente e improduttivo a differenza di quello che pensa l’Europa .

  14. Avatar
    graziosi antonio says:

    dico a tutti questi scienziati pro aste che non fanno altro che parlare come ha fatto rustichelli con la lettera spedita a draghi il quale ci paragona a dei privilegiati ,addirittura(parole sue) che ci posizioniamo su “rendite di posizione” che noi contrastiamo la normativa europea etc, (e solo per queste affermazioni il sig. rustichelli si dovrebbe dimettere se non essere denunciato alla procura )che invece di parlare a sproposito screditando una categoria di persone oneste,consiglio al rustichelli (massimo esponente di questa crociata e chi ne tira i fili)di informarsi perché è nata la legge 145/2018 e sulla base di che cosa..non è stata fatta a caso ..la nostra politica tutta e l associazioni sindacali balneari ne sono perfettamente a conoscenza…cane che non abbaia morde…Renzo Andrea avete perfettamente ragione a essere indignati…(ma bisogna farlo sempre nel rispetto delle regole e dell educazione) e ieri ne ho avuto la conferma diretta e inequivocabile .state tranquilli …qui sul sito non posso spiegare….

  15. Avatar
    Nikolaus Suck says:

    Che poi secondo te una casalinga ne debba sapere solo o più di tagliatelle e non possa avere una testa funzionante per ragionare e comprendere argomenti più elevati, al pari di Renzo cge non la vorrebbe contraddire perché “donna”, questo sì che fa “schifo” e si commenta da sé.

    • Avatar
      graziosi antonio says:

      suck non ti arrabbiare e domenica anche per te prendi la famiglia esci divertiti con i bambini( se ne hai)non pensare a queste cazzate(perché di cazzate si parla)…..la vita non è solo social ma e ben altro e le sue brutture non sono queste stupidaggini….non lasciarti prendere la mano ci sono cose migliori da fare e da valorizzare…..mi mancherà discutere con te….

      • Avatar

        ach, c’è uno che si spaccia per graziosi antonio senza esserlo!..oppure non ha resistito al dibattito e il che sarebbe anche positivo!

    • Avatar

      Avv.Suck i commenti sessisti li avevo preventivati e sono puntualmente arrivati;ma guardi,sinceramente,quello che mi dispiace è che alle mie incalzanti domande su molti punti secondo me focali,nessuno ha dato una e dico una risposta chiara che mi potesse aiutare a capire e forse arrivare a dire:su questo avete ragione!

      • Avatar

        Ilaria, non cerchi di girare la frittata. Lei è una donna furba, e io e quelli che leggono non siamo degli stupidi.
        Da Wikipedia… ma lei lo sa benissimo..
        Casalinga di Voghera è un’espressione idiomatica del lessico giornalistico, con cui s’intende indicare un’immaginaria casalinga della piccola provincia, la cui figura rappresenta uno stereotipo della fascia della popolazione italiana piccolo-borghese del secondo dopoguerra, con un grado di scolarità particolarmente basso e con un’occupazione non presente o di livello umile. Tale figura stereotipata è tuttavia portatrice di un’aura di “rispettabilità” per il senso pratico di stampo tradizionale di cui la donna è interprete.

  16. Avatar

    Suck, leggo il tuo commento delle 10:39 dove dichiari che non è vero che volete accaparrarvi gli stabilimenti balneari aggratis o con pochi spiccioli, poi aggiungi, “semmai il contrario, visto che i canoni saranno aggiornati”. Ci faresti capire meglio, cosa intendi per canoni aggiornati? In pratica, cosa dovrebbe pagare il nuovo “gestore”? Ti prego, anzi no, ti supplico, spiegaci come dovrebbe avvenire questo passaggio di “consegne” di strutture e infrastrutture, realizzate in toto dagli attuali concessionari, con la propria testa e a proprie spese. Dicci anche se vi sono altri esempi in Europa o nel Mondo che potremmo seguire! Prepariamoci, tanto il Giudice Pasca, secondo il tuo punto di vista, sarà smentito, pertanto, le sue sentenze non hanno alcun valore e tutti i Comuni che hanno già da tempo prorogato al 2033 (la stragrande maggioranza) sono dei delinquenti perché hanno applicato le leggi dello Stato!

    • Avatar

      Andrea,grazie per la chiara spiegazione riguardo la casalinga di Voghera.Sono proprio questi gli argomenti che mi interessa discutere.Comunque a quanto pare dovrei doverosamentefarmi da parte perché è “inconcepibile”che io venga messa sul vostro stesso piano nell’eventuale pretesa di partecipare ad una gara pubblica.Semmai se volessi gestire una spiaggia la dovrei invece comprare da voi così che il tornaconto non sia per le pubbliche casse dello Stato,ma solo ed esclusivamente vostro perché così va benee perché è un vostro diritto.

      • Avatar

        Ilaria, è questo che le sfugge, lei non compra da me la spiaggia, che rimane dello Stato, e per la quale è sempre stato pagato un canone e il nuovo gestore continuerà a farlo, lei rileva un azienda, che avrà un determinato valore in base al fatturato e alle strutture e attrezzature presenti. 2 stabilimenti, anche a pochi metri di distanza, in questo modo, avranno valori anche molto diversi. Oppure lo Stato deve anche guadagnare sull’avviamento? Perché quello è mio se permette. Se lei rileva una qualsiasi attività, mettiamo un ristorante, che fa? Paga all’uscente quanto richiesto se lo ritiene congruo, e poi subentra al contratto d’affitto in essere per quanto riguarda i locali, al massimo, per sua tranquillità, prende accordi con il proprietario per un rinnovo e un eventuale adeguamento del canone se il proprietario lo richiede, in modo da avere un orizzonte temporale più ampio e tranquillo per svolgere la propria attività. Tutto questo è applicabile anche alle spiagge a mio avviso, anzi, lo Stato, al contrario del privato, avrà sempre la libertà di applicare il canone che desidera anno per anno, come è adesso tra l’altro. Cosa ritiene iniquo in questo meccanismo, mi dica.

        • Avatar

          Ma se uno non volesse rilevare la tua azienda e farne una secondo i propri progetti imprenditoriali?..io posso andare ad affittare i muri ovunque ma non c’è questa possibilità per quanto riguarda le spiagge che sono limitate..le evidenze pubbliche permettono l’accesso al mercato che per la natura della risorsa è limitato.

          • Avatar

            Diario, se I tuoi progetti imprenditoriali differiscono dai miei, che so, ci vuoi coltivare i tulipani, ne possiamo parlare, ma se il tuo progetto, nella sostanza, è lo stesso che io sto già portando avanti da anni, forse, qualcosa che non quadra nel tuo discorso c’è.. Che dici?

          • Avatar

            Sembri dire Andrea che tutti gli stabilimenti sono uguali quindi o si fa tutt’altro, pianto tulipani e patate, oppure devo rilevare la tua azienda..anche nei tuoi commenti precedenti però come molto difendevi l’originalità di ogni stabilimento, le sue caratteristiche esclusive che obbligavano a vedere caso per caso ogni situazione…cavolo decidetevi o siete tutti diversi per cui bisogna vedere caso per caso oppure io posso avere un progetto molto diverso da tuo quindi sono ben legittimato a non comprare la tua versione dell’attività balneare!

          • Avatar

            Diario, prova a metterti dalla parte dello Stato, che ha una concessione affidata da decenni, dove il concessionario ha sempre pagato, si è attenuto alle regole e ha costruito un azienda che fattura, magari tanto (e puoi ben immaginare la fetta che tocchi allo Stato) , si è occupato di gestione, pulizia, urbanizzazione dell’area, salvataggio e servizi aperti al pubblico. Poi arrivi tu, con una professionalità nel settore a tuo dire innata, ma tutta da dimostrare, e un bussines plan su un foglio di carta. Mi dici quali sicuri benefici ne avrebbero la comunità e le casse dello Stato ad affidare a te la concessione? Attendo

      • Avatar

        Il ministro Garavaglia ha detto che si parla di Bolkestein da quando aveva i calzoni corti e adesso ha i capelli bianchi e che questo spiega quanto sia difficile uscirne.Se pensiamo che per fare la riforma Fornero che ha comportato quello chetutti sappiamo(spero) è bastato un battere di ciglia non vi basta che per la riforma del Demanio abbiate avuto quasi un ventennio per organizzarvi?Perché i pensionati e i lavoratori non hanno avuto questo tempo e questo privilegio.Ora ne chiedete più di tempo,un’altra proroga di cinque lustri o giù di lì.Ma il ministro Garavaglia adesso è molto ma molto più cauto nelle promesse da marinaio.Le gare sono ineludibili però non siamo pronti.Ancora due stagioni garantite dico che possono bastare perché non si tratta di riscrivere la Costituzione,ma una riforma che in altri casi è stata fatta tra si e no in una settimana e che tutti abbiamo dovuto digerire.E che non mi si venga a dire che è inconcepibile che sulla cosa pubblica tutti i cittadini non debbano essere messi tutti sullo stesso piano perché non ci sto!E conquesto chiudo,grazie per l’accoglienza in questo portale e per avermi permesso di esprimere le mie idee.Buona Pasqua a tutti.

        • Avatar

          Ah, Ilaria, le ricordo che lo Stato, oltre al canone, che può liberamente determinare a proprio piacimento, incassa dalle aziende sul proprio Demanio, il 22% di IVA sui servizi di spiaggia(unici al mondo), e si prende una cospicua fetta sul volume di affari (come per tutte le aziende è il socio maggioritario), nonché una bella tassa di registro ad ogni avvicendamento di gestione (e parliamo di decine di migliaia di euro), e per chiudere una bella tassazione sulla plusvalenza in caso di cessione. Quindi il voler far passare lo Stato per il poverello della situazione non regge proprio.

  17. Avatar
    Avv. Lucano says:

    Ripeto, ma senza presunzioni , da libero professionista che porta avanti o sua tesi, trovo inconcepibile inneggiare una parità difronte allo Stato , quando c’è gente che ha gestito legittimamente un bene pubblico nella maggior parte dei casi , con lo sforzo di una impresa a carattere familiare. Non riconoscere nulla ma dire a questa gente , smontate e andate via non è un atteggiamento degno di uno stato di diritto, come non è un ragionamento giusto fare finta che tutto questo non sia successo e avvalorare argomentazioni del tipo avete ammortizzato tutto , siete imprenditori e non dipendenti pubblici ecc, ecc. . La soluzione è il controllo caso per caso e zona per zona ma una preferenza per le gestioni virtuose e sane deve esserci, o veramente in questo paese non siamo in grado di tutelare chi sa fare impresa. L’Europa sbaglia e di molto , poi io sono sempre per la democrazia e io confronto sano.

  18. Avatar
    Nikolaus Suck says:

    Renzo sono tutte cose che ho già illustrato e spiegato, e non una volta sola, ma a questo punto è evidente che Lei è solo un furbo che è qui non per un vero confronto ma per aprire bocca e dare fiato e basta. Una perdita di tempo, appunto.

    • Avatar

      Vedo che lo perde volentieri il suo tempo Suck, addirittura ci dedica gli interi pomeriggi domenicali, mentre i colleghi stanno al circolo del tennis. Ammirevole????

      • Avatar
        Nikolaus Suck says:

        Non più di mezz’ora al giorno, grosso modo ore pasti, come si vede anche dagli orari degli interventi. Come per tante altre cose, tennis compreso. Ma di come e per cosa impiego il mio tempo, personale e professionale, non devo certo rispondere né a te, né ad altri. Quanta pochezza.

        • Avatar

          Certo avvocato, mi consenta però di dubitare della sua imparzialita e del suo totale disinteresse nella questione. Lei potrà anche raccontare che Gesù Cristo è morto di freddo, qualcuno le crederà, io no di certo. Si riguardi

          • Avatar
            Nikolaus Suck says:

            Certo Andrea, dubiti pure di tutto quello che vuole, è totalmente irrilevante oggettivamente, e non mi interessa affatto soggettivamente.
            Come non mi interessa e non mi serve “raccontare” nulla a chicchessia.
            È la mia ultima risposta a commenti inutili come questo e che non ne meritano proprio per non perdere tempo. Mi limiterò a interventi più sostanziali e di contenuto, che li si voglia condividere o meno.

          • Avatar

            Bene Suck, l’aspettiamo con i suoi illuminati e sopratutto “disinteressati” commenti tra un boccone e l’altro ad ore pasti, come ha detto lei. Tanto a casa Suck siete sempre a tavola da come posso dedurre dagli orari degli interventi. Una curiosità: come differenzia il pranzo dalla cena?

  19. Avatar

    L’imbroglio del grande fratello. L’esproprio delle concessioni, ordinato da stranieri, è la conseguenza di trattati ,firmati senza leggere , che calpestano la costituzione italiana, le leggi e le consuetudini. Allegria……il meglio è passato……ci sono 6000 kilometri di spiagge da valorizzare …………per essere espropriate.

  20. Avatar

    I commenti sono infiniti: ideologici, pretestuosi, da persone non a conoscenza della materia tipo “il cliente ha sempre ragione “ non conoscendo la realtà al dilla del banco! L’enciclopedia TRECCANI mi aspetto sia ritenuta superiore a tante farneticazioni. ENTRATE NEL SITO TRECCANI “ Adattamento del diritto internazionale al diritto UE”

  21. Avatar

    Ma un governo provvisorio non prenderà mai una decisione su u a roba del genere aspettiamo L’ELEZIONI che vinciamo facile e siamo aposto…. Poi inviterei Diario e Suck a partecipare hai bandi in qualunque altro paese europeo!!! Ha già non li ha ancora fatti nessuno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *