Eventi

Riforma concessioni balneari, convegno a Taranto

Lo organizza l'International Propeller Club "Port of Taras" venerdì alle 17

L’International Propeller Club “Port of Taras” organizza un convegno per discutere della riforma delle concessioni balneari. L’iniziativa, intitolata “Aspetti della riforma delle concessioni balneari”, si terrà venerdì 25 marzo alle ore 17 al ristorante Nautilus di Taranto (viale Virgilio 2) e sarà trasmessa anche in diretta online sulla pagina Facebook dell’associazione.

«La riforma delle concessioni balneari varata dal consiglio dei ministri mira a un utilizzo più sostenibile del demanio marittimo, a favorirne la pubblica fruizione e a promuovere una maggiore concorrenza», spiega una nota dell’International Propeller Club “Port of Taras”. «Assegnazione tramite gara, tutela e indennizzo degli investimenti fatti, stabilità occupazionale, durata delle concessioni sono tra i punti salienti della riforma. Il convegno vuole fare il punto della situazione nel delicato equilibrio dei molteplici interessi in gioco». Questi gli interventi in programma:

  • “Il progetto di riforma e di tutela del sistema delle concessioni balneari”, di Mario Turco (senatore Movimento 5 Stelle).
  • “Il recepimento delle disposizioni dell’Unione in materia di concessioni demaniali marittime tra interventi legislativi e pronunce giurisprudenziali”, di Carla Mellea (avvocato e dottore di ricerca all’Università di Bari).
  • “La tutela riservata all’imprenditore balneare nel progetto di riforma delle concessioni demaniali marittime”, di Danilo Lorenzo (avvocato e componente del tavolo tecnico ministeriale sulla legge di riforma delle concessioni demaniali marittime).
  • “Le criticità della vigente legislazione regionale”, di Arnaldo Sala (avvocato e componente del consiglio direttivo dell’Osservatorio permanente su infrastrutture, trasporti e logistica di Eurispes).
  • “Lo sviluppo del demanio costiero alla luce del recentissimo Piano regolatore delle coste comunale”, di Ilenia Gallo (avvocato).
  • “L’offerta turistico balneare della costa ionica”, di Giuseppe Carabotto (imprenditore balneare).

L’incontro sarà moderato da Michele Conte, presidente del Propeller Club “Port of Taras”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
  1. Hanno voluto tenere fuori dal dibattito pubblico il SIB CONFCOMMERCIO, perché è un elemento scomodo alla campagna elettorale del movimento 5 stelle a Taranto.
    Ma statene certi cari signori i balneari Tarantini vi conoscono bene e sapranno discernere tra il bene e il male.

    • Violante Rampante says:

      Stai tranquillo: a Taranto, il m5s raccoglie ancora forse solo i consensi dei propri parenti, e non ne sarei nemmeno certa.
      A Taranto e provincia il m5s è finito, azzerato. I signori no tap no ilva non hanno più credibilità in tutta la Puglia.
      Oltretutto leggo di “giuristi” di Bari. Stendiamo un velo pietoso… che è meglio!

  2. violante leggo che conosci la realtà del territorio,aggiungere che in Puglia il velo pietoso lo stenderei sull intera classe dirigente regionale: giunta e consiglio.

    Parliamo della volonta regionale/comunale di non commissariare i comuni inadempienti per non aver approvato dopo 10 anno dall’approvazione del Piano Regionale delle Coste,in violazione proprio della della legge regionale.

    Uno scandalo che ha creato un caos pianificatorio voluto d’intesa con le amministrazioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.