Liguria

“Ridurre distanza ombrelloni e lettini”, la richiesta della Liguria al governo

Scajola: "Conformazione del nostro territorio penalizza balneari rispetto ad altre regioni"

L’assessore al demanio marittimo della Regione Liguria Marco Scajola ha incontrato in videoconferenza le associazioni di categoria dei balneari liguri per fare il punto sulla stagione 2021. Sul tavolo le linee guida attualmente in vigore, la relazione sul confronto con le altre Regioni in merito al distanziamento minimo delle postazioni e un aggiornamento sulle problematiche riguardanti le concessioni.

«È stato un confronto su temi importanti per i balneari», spiega Scajola. «Ho informato gli operatori che nelle prossime ore invierò una richiesta ufficiale al governo chiedendo una deroga speciale per consentire una riduzione degli spazi per ciascuna postazione alla Liguria e ai territori che, per le loro particolari conformazioni morfologiche, hanno spazi limitati a disposizione per attrezzare le spiagge e rischierebbero altrimenti di essere penalizzati rispetto ad altre zone».

Prosegue Scajola: «Ho inoltre informato gli operatori che venerdì prossimo la Regione Liguria recepirà l’aggiornamento delle “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali” approvate dalla Conferenza delle Regioni, grazie alle quali il distanziamento minimo tra i lettini, non sotto l’ombrellone, è ridotto da 1,5 metri a un 1 metro. Questa notizia è stata accolta con soddisfazione, come un passo verso la normalità che consente agli operatori di poter guadagnare spazio utile per ospitare i propri clienti, in piena sicurezza».

«Come ribadito anche nel dibattito avvenuto in consiglio regionale in merito alla direttiva Bolkestein, è fondamentale che il governo tuteli le attività balneari italiane, facendo chiarezza e dando certezze alle nostre imprese», conclude l’assessore ligure.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: