Portarsi dietro una console portatile per le vacanze al mare è una buona idea?

Sebbene andare al mare portandosi dietro una consolle portatile sembri un controsenso, in realtà potrebbe rivelarsi una buona idea. E vediamo in questo articolo le ragioni per cui sia più intelligente di quello che sembra a prima vista!

Prestazioni davvero fuori dal mondo

Le più recenti consolle da gioco portatili – e qui stiamo parlando soprattutto di Nintendo – sono anni luce davanti a quelle di solo qualche anno fa e hanno delle prestazioni davvero spaziali, non così lontane da quelle delle consolle “fisse”, che per poter funzionare devono essere collegate a un televisore.

Il bello è che alcune di queste – come per esempio la Nintendo Switch – hanno anche questa possibilità. Tutta la potenza di una consolle dedicata e l’output su uno schermo TV sembrava fantascienza!

Certo, non sarà possibile farci giochi live con un vero croupier come potete fare sul computer di casa: la risoluzione in output è comunque un po’ bassa, anche nelle migliori consolle. Ma è sempre molto meglio che giocare sul vostro smartphone!

Una consolle dedicata funziona meglio

Parlando di cellulari, sappiamo che ormai i nostri telefoni e tablet stanno diventando sempre più sofisticati. Gli schermi aumentano e diventano più grandi e definiti, e la memoria si espande per avere sempre più applicazioni, fra cui giochi sempre più belli e ricchi.

Ma cosa succede mentre stiamo giocando? Telefonate, messaggi, e-mail, notifiche di ogni genere che arrivano sullo schermo. Generalmente mentre state combattendo contro il boss finale – e dopo che la zia Maria vi ha inviato un ennesimo meme animato, il divertimento finisce per diventare frustrazione!

Il relax ideale per “staccare” dalla spiaggia

Stare in spiaggia è bellissimo, e chi lo può sapere meglio di noi? Ma passare tutto il giorno al mare, facendo la spola fra l’acqua e la sdraio, potrebbe non essere la scelta migliore. Si rischia di restare un po’ “cotti” dall’ambiente marino – e quindi conviene staccare un po’, ogni tanto.

C’è chi lo fa andando a farsi delle passeggiate, un po’ di turismo in altri luoghi diversi dalla spiaggia. E perché non farlo in casa, al fresco, giocando? Quando tornerete al mare, lo farete rigenerati e con uno spirito diverso.

Quindi, vi consigliamo di lasciare la vostra consolle a casa o in albergo – la sabbia e la salsedine non sono molto adatte ai dispositivi elettronici – e di tornarci per una sana pausa ristoratrice.

Un modo per interagire con i propri amici

Una volta si usavano le carte per interminabili partite sotto l’ombrellone a Scala 40 o a Burraco. Ma se le carte non ti piacciono, questo diventa ben difficile. Con una consolle portatile, giocare con qualcun altro diventa facilissimo. Si può giocare da soli, oppure condividere la consolle per giocare l’uno contro l’altro.

E se questo non ti basta, ci sono alcuni sistemi che ti danno la possibilità di mettere in collegamento più consolle per organizzare maxi tornei tra tutta la compagnia, oppure andare online per sfidare giocatori di tutto il mondo.

In sintesi

  • Prestazioni davvero fuori dal mondo
  • Una consolle dedicata funziona meglio
  • Il relax ideale per “staccare” dalla spiaggia
  • Un modo per stare con i propri amici

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'azienda

Redazione Mondo Balneare

Redazione Mondo Balneare