Ambiente

Pola prima città balneare “Friend of the sea”

La località croata ha ricevuto l'importante riconoscimento della World sustainability organization

La città di Pola, in Croazia, è la prima località balneare al mondo a ricevere il premio “Friend of the sea” assegnato dalla ong World sustainability organization. Il riconoscimento è stato attribuito per elogiare gli sforzi dell’amministrazione comunale nel preservare l’ambiente e nel migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini adottando soluzioni sostenibili.

La città di Pola si distingue da molti anni per le sue iniziative mirate a favorire i comportamenti ecologicamente responsabili tra i suoi cittadini e a promuovere la conservazione della natura e in particolare dell’ambiente marittimo e costiero. Per questo la World sustainability organization ha deciso di assegnarle il premio “Friend of the sea”, volto a promuovere pratiche sostenibili per la protezione dell’ecosistema marino.

Negli ultimi anni, la località croata ha realizzato numerose iniziative per migliorare lo stato dell’ambiente e affrontare la crisi climatica, e di recente il sindaco in carica Filip Zoričić si è impegnato a coinvolgere le aziende e gli operatori affinché si muovano verso pratiche sostenibili entro il 2025. Alcune delle attività che la città di Pola ha implementato per migliorare le condizioni ambientali, in particolare nell’ambito della mitigazione dei cambiamenti climatici, includono l’istituzione e il miglioramento continuo del sistema di gestione dei rifiuti, un modello verde di drenaggio delle acque piovane nelle aree urbane, la realizzazione di giardini per la produzione di acqua piovana, l’utilizzo di nuovi ecobus che utilizzano gas naturale compresso, gli incentivi al trasporto pubblico sostenibile con biciclette e scooter elettrici, il continuo ampliamento delle reti di piste ciclabili e colonnine di ricarica, la realizzazione di progetti di riqualificazione energetica degli edifici e molte iniziative educative. Oltre alle attività già attuate, la città di Pola prevede di introdurre altre misure rispettose dell’ambiente come il cofinanziamento dell’acquisto di dispositivi a risparmio energetico e l’installazione di pannelli solari. Inoltre la spiaggia di Ambrela, una delle più famose della città, sta attualmente attraversando le ultime fasi del processo di certificazione per ricevere l’etichetta “Friend of the sea – Sustainable beaches”, i cui requisiti includono il corretto smaltimento dei rifiuti, la consapevolezza ambientale, l’assenza di plastica usa e getta, la qualità dell’acqua e il rispetto dell’ecosistema naturale.

«Riconosciamo l’impressionante record della città di Pola nell’adozione di pratiche sostenibili e iniziative di conservazione marina. Per questo abbiamo deciso di premiarlo con il certificato “Friend of the Sea”», ha affermato Paolo Bray, fondatore e direttore della World sustainability organization, durante la cerimonia di consegna del premio, ritirato dal capo del dipartimento amministrativo della città di Pola Anja Ademi. «Si spera che questo riconoscimento rappresenti un’ulteriore motivazione per le aziende, le organizzazioni e gli operatori locali per cercare ulteriori miglioramenti nel campo della consapevolezza ambientale e spingerli a richiedere il certificato “Friend of the sea”».

Oltre al Comune di Pola, il 17 giugno la Wso ha conferito all’Acquario di Pola la certificazione “Acquario sostenibile” per il suo contributo alla promozione delle politiche ambientali e del benessere degli animali. Durante la cerimonia ufficiale, una tartaruga marina riabilitata nel centro di salvataggio dell’acquario è stata liberata in mare sulla spiaggia di Ambrela.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.