Lido El Caribe, una struttura a basso impatto ambientale e di alto livello architettonico

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Quattro parole descrivono il progetto del Lido El Caribe: infrastrutture, innovazione, qualità, ecosostenibilità. Queste parole, riconducibili a concetti di grande interesse e attualità, con i quali sempre più spesso il nostro paese si è dovuto confrontare, rappresentano i principi ispiratori di questo lido situato Melito di Porto Salvo, in Calabria.

Per lo sviluppo del turismo, la parola infrastruttura è fondamentale, assolutamente decisiva per garantire l’incremento di una filiera straordinaria che vede nell’innovazione, nella qualità e nell’ecosostenibilità i cardini fondamentali per crescere. L’idea del Lido El Caribe nasce e matura profondamente nel corso del tempo, lasciando però immutata la premessa originaria relativa alla creazione di una struttura turistica che tenga in grande considerazione la protezione della linea di costa, oltre a garantire la realizzazione di un intervento infrastrutturale a basso impatto ambientale, ha consentito anche l’arricchimento dell’idea progettuale.

Grazie alla prestigiosa zona in cui si trova l’area demaniale libera, è stato possibile conferire al disegno progettuale una connotazione architettonica di altissimo livello. È stata creata un’area attrezzata con un’offerta di servizi qualificata, in grado di fornire un’adeguata risposta alle aumentate esigenze del comparto turistico, prevedendo una struttura accogliente di semplice fruibilità, usabilità e gradevolezza per tutti coloro che hanno il mare negli occhi e nel cuore.

giochi festopolis

Non a caso, il progetto del Lido El Caribe sottolinea il perfetto connubio tra l’area a terra e la struttura turistica, oltre ad avere un ruolo di eccellenza nei circuiti del turismo, diventa anche luogo di ritrovo e di socializzazione. Trattasi dunque di una posizione strategica, non solo dal punto di vista paesaggistico ma anche dal punto di vista infrastrutturale. Questa zona, infatti, ha una capacità di collegamenti viari molto forte, nonché un buon l’innesto rappresentato dalle vicinanze: l’Hotel & Camping “La Zagara”, ottimo punto per le vacanze, per degustare pietanze di pesce e squisite coppe di gelato.

La permeabilità dell’area è garantita dalla realizzazione di percorsi e spazi pedonali che consentono il libero accesso alle diverse zone della struttura, agli spazi verdi e alla balneazione – criterio, questo, necessario per garantire da fruibilità alle persone diversamente abili. L’adeguatezza delle infrastrutture è garantita dalla realizzazione degli standard urbanistici, per come previsto sul Piano comunale di spiaggia. È chiaro che tutto ciò potrà garantire uno sviluppo armonico dell’intero progetto che possiamo ritenere, senza alcun dubbio, ecosostenibile.

Il pieno rispetto del principio di ecosostenibilità è particolarmente evidente nella realizzazione di una struttura realizzata interamente in legno. Chi guarda il Lido El Caribe guarda contestualmente il mare, le barche e l’orizzonte. In tal modo l’infrastruttura, che nasce per contenere turisti, diventa parte integrante della cittadina.

Per quanto riguarda le aree funzionali, identificate come le parti più esclusive del progetto e definite “zone”, queste si articolano in diverse strutture in legno a unico livello di forme semplici, assemblate da colonne in legno posizionate tutti nello stesso verso e sormontate da travi in legno che formano un reticolo. Un progetto che, nel complesso, attraverso la valorizzazione del territorio è stato in grado di creare sviluppo economico, sociale e culturale, valorizzando così integralmente la risorsa mare e turismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividilo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *