Assobalneari-Confindustria Attualità Eventi Sindacati e associazioni

Il futuro delle imprese balneari si discute in Liguria

Un'assemblea sindacale congiunta farà il punto sulle prossime strategie anti-Bolkestein

di Fabrizio Licordari

Carissimi colleghi e amici,

al termine del Sun di Rimini e delle riunioni del 21 e 22 ottobre scorso è stato sottoscritto dalle associazioni Sib-Confcommercio, Assobalneari Italia-Confindustria, Fiba-Confesercenti e Cna Balneatori un documento congiunto auspicato da tutti i concessionari da presentare ai vari parlamentari e ai capigruppo del parlamento europeo. Tale documento, implementato con piccole modifiche rispetto alla versione approvata a Rimini, è stato inoltrato nella sua definitiva versione dalla nostra segreteria lo scorso 31 ottobre (per leggere il documento, clicca qui).

A Rimini era stato anche deciso di effettuare delle riunioni a carattere regionale promosse dalla associazioni firmatarie del documento, al fine di stabilire costanti e aggiornati rapporti e di portare ulteriormente all’attenzione del mondo politico e dei mass media le nostre problematiche e le nostre aspettative. In questa direzione abbiamo deciso di effettuare in Liguria una prima riunione, che si terrà il giorno giovedì 10 novembre alle ore 9.30, presso l’hotel El Chico di Varrazze (Strada Romana 63). Potete scaricare l’invito – contenente tutte le informazioni per raggiuncerci – cliccando qui.

A nessun balneare sfuggirà l’importanza di tale incontro, che vedrà anche la presenza di rappresentanti politici ai vari livelli, e quindi raccomando a tutti gli associati di intervenire e di estendere la comunicazione ad altri colleghi concessionari.

Cordiali saluti.

Fabrizio Licordari (presidente regionale Assobalneari Italia-Confindustria, sezione Liguria)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Assobalneari Italia Federturismo Confindustria

Assobalneari Italia Federturismo Confindustria

Assobalneari Italia è l’associazione che riunisce le imprese balneari aderenti, a livello nazionale, al sistema Federturismo Confindustria.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *