Notizie locali Sindacati e associazioni Toscana

Idv in prima linea per la difesa dei balneari

Un nuovo incontro programmato a Marina di Massa con il deputato David Favia per confrontarsi con le associazioni balneari

Giovedì 13 dicembre, alle ore 19.00 presso l’hotel Excelsior di Marina di Massa, l’Italia dei Valori organizza un incontro intitolato "Imprese balneari: patrimonio imprenditoriale da salvare". Parteciperanno il deputato David Favia (capogruppo Idv in commissione affari costituzionali della Camera) e Cristina Scaletti (assessore alla cultura, al turismo e al commercio della Regione Toscana) per discutere e confrontarsi con le associazioni balneari del territorio apuano. Condurrà i lavori il coordinatore provinciale dell’Idv, Galeano Fruzzetti, e concluderà l’incontro il deputato Fabio Evangelisti, segretario Idv Toscana.

Le ragioni dell’incontro le spiega David Favia (nella foto): «La Bolkestein rappresenta un grave errore, che può mettere a rischio il futuro di trentamila imprese italiane e trecentomila lavoratori. Noi dell’Italia dei valori avevamo proposto la proroga di trent’anni per le concessioni demaniali balneari, e continueremo la nostra battaglia perché la proroga sia come quella spagnola e perché finalmente questo paese possa dotarsi di una normativa seria sulle concessioni demaniali, che concili il diritto al lavoro e la tutela ambientale ed escluda il settore dalla direttiva servizi».

Aggiunge Fabio Evangelisti: «Due settimane fa avevamo già organizzato un affollato incontro tra il presidente Antonio Di Pietro e le associazioni dei balneari della Versilia a Viareggio. Giovedì prossimo illustreremo la nostra posizione anche a tutti gli imprenditori balneari della costa apuana, con i quali vogliamo confrontarci per portare avanti un’azione politica che possa salvaguardare investimenti e posti di lavoro: il nostro primo obiettivo, infatti, è fare in modo che il nuovo governo, tra i primi impegni del suo mandato, vada a Bruxelles e trovi il modo affinché l’applicazione della direttiva Bolkestein non penalizzi i nostri imprenditori e tenga conto del modello legislativo spagnolo, che concilia il diritto al lavoro e la tutela dell’ambiente. Questo è quello che vogliamo e che perseguiremo con forza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.