Sardegna

Demanio: nuovo Pul Sardegna entro marzo, Regione al lavoro

Il Piano di utilizzo dei litorali servirà ai singoli Comuni per disciplinare la gestione delle concessioni di spiaggia

È entrata nella fase operativa, di studio e analisi del contesto, la predisposizione del nuovo Piano di utilizzo dei litorali della Regione Sardegna. Il Pul sarà lo strumento che disciplinerà la gestione delle aree demaniali marittime con finalità turistico-ricreative e regolamenterà l’organizzazione e la concessione dei litorali.

Le direttive, spiega una nota della Regione Sardegna, costituiranno l’atto generale di indirizzo per la redazione degli strumenti di pianificazione comunali per l’utilizzo e la fruizione dei litorali. Il Pul regionale, inoltre, regolamenterà l’organizzazione dei litorali anche in relazione al territorio confinante, compresa l’accessibilità viaria e pedonale delle aree nel loro complesso.

«Come assessorato siamo già al lavoro per definire le regole sulle aree di proprietà del demanio date in concessione, che verranno adottate dalla giunta con specifica delibera già a marzo, dopo avere chiuso gli incontri e i tavoli con gli uffici territoriali, per mettere poi in condizione i Comuni di redigere i Pul», spiega l’assessore agli enti locali, finanze e urbanistica Aldo Salaris. «Abbiamo alle spalle una stagione turistica da record e come Regione siamo impegnati a far sì che anche l’estate 2023 si confermi positiva».

Prosegue Salaris: «Siamo la regione italiana con più chilometri di coste e questa caratteristica richiede una buona capacità di gestione e programmazione e uno sforzo importante da parte dei Comuni, che devono essere messi nelle condizioni di operare in tempi giusti e in linea con le esigenze degli operatori economici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:
    • Buongiorno Giuseppe, pubblichiamo tutti i commenti (eccetto le offese e le scurrilità) ma sul nostro sito c’è la moderazione preventiva, pertanto possono trascorrere alcune ore prima della pubblicazione. Basta avere un po’ di pazienza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.