Emilia-Romagna

Cooperativa bagnini di Cervia, confermati il CdA e il presidente uscente Fabio Ceccaroni

Si è riunita nei giorni scorsi all’Hotel Dante di Cervia l’assemblea ordinaria degli imprenditori balneari della Cooperativa bagnini di Cervia per il rinnovo delle cariche sociali. Dopo l’approvazione del bilancio 2023 – in particolare della voce dedicata al fondo Bolkestein, prudentemente accantonato negli ultimi anni, per la progettazione del Piano industriale delle spiagge – è stato votato il consiglio di amministrazione che vede la conferma, in ordine di voti, di Fabio Ceccaroni, Danilo Piraccini, Paola Batani, Luca Andreucci, Giuseppe Testa, Lorenzo Massi, Samantha Delorenzi, Denis Sintuzzi, Alice Pellacani, Davide Senni, Giorgio Lelli, Fabio Dell’Amore e l’ingresso di Mirko Baldazzi. Il neoeletto CdA si è poi riunito per eleggere il nuovo presidente, confermando all’unanimità Fabio Ceccaroni del Bagno Delfino di Pinarella, presidente uscente, nuovamente al vertice della cooperativa per i prossimi tre anni. Eletto all’unanimità anche il vicepresidente Lorenzo Massi e confermata la delega speciale al consigliere Danilo Piraccini che si occuperà in particolare di Bolkestein.

«Ringrazio il CdA per la fiducia accordatami. A causa della Bolkestein è sicuramente un momento storico molto pesante, ma se i colleghi hanno deciso di votarmi, non posso esimermi dal continuare a portare avanti i progetti e i percorsi intrapresi dalla cooperativa proprio per affrontare quello che si prospetta essere la sfida più grande: l’applicazione della direttiva europea», ha affermato Fabio Ceccaroni. «Anche la decisione dei soci di confermare il CdA uscente è un segnale di fiducia nel lavoro che la cooperativa sta facendo. Sono sicuro che il Piano industriale delle spiagge di Cervia, a cui la cooperativa sta lavorando da anni, sia la strada più efficace per affrontare i bandi pubblici davanti ai quali dobbiamo farci trovare pronti per salvaguardare i nostri imprenditori balneari e le loro aziende. Un ringraziamento ai consiglieri eletti e collaboratori per il contributo e la stima manifestata nel tempo, che ha permesso di poter lavorare con serenità ed efficacia, condizioni essenziali per poter realizzare gli obiettivi di mandato».

Continua Ceccaroni: «Nulla cambierà nei programmi avviati durante i precedenti mandati, che insieme porteremo a compimento nell’interesse dei soci e della comunità turistica cervese. Credo fortemente nella Cooperativa bagnini di Cervia, nei suoi valori, nei tanti progetti che ho condiviso e contribuito a realizzare. Sono partito dal ruolo di consigliere tanto tempo fa, e l’esperienza di questi anni mi ha permesso di consolidare la consapevolezza di quanto siano importanti, per l’offerta turistica della spiaggia, la capacità progettuale e il valore dei principi che stanno alla base della cooperazione. La Cooperativa bagnini di Cervia oggi è ancora più forte e coesa, consapevole di possedere gli strumenti e la determinazione che saranno decisivi per la risoluzione delle sfide, fra tutte il superamento della direttiva Bolkestein».

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: