Emilia-Romagna Notizie locali Sindacati e associazioni

Confesercenti: ‘Per il no alle aste siamo premendo sull’Emilia Romagna’

Pubblichiamo integralmente un comunicato stampa inviato da Confesercenti Ravenna

Con riferimento all’incontro pubblico che nella giornata odierna ha avuto luogo a Cervia, promosso da Mondo Balneare, con la partecipazione di un movimento autonomo di balneari della Toscana, sull’annoso tema del rinnovo delle concessioni demaniali e sulle problematiche sorte dall’introduzione della Direttiva Europea Servizi, la cosiddetta legge ‘Bolkestein’, le scriventi associazioni, rappresentative della totalità degli stabilimenti balneari della Provincia di Ravenna, sono a precisare alcuni aspetti emersi nel corso della giornata.

Per dovere di ospitalità e nell’ottica di un attento ascolto di tutto quanto può essere utile alla categoria al fine di uscire da questa situazione di incertezza e preoccupazione, abbiamo assistito ad un’esposizione di questioni tecniche di cui peraltro eravamo a conoscenza da tempo, avendo i nostri uffici legali sviluppato e sviscerato l’argomento in ogni direzione, nonchè oggetto di numerosi incontri pubblici organizzati sul territorio.

Essendo emersa da parte di alcuni interventi una presunta mancata unità della categoria nell’affrontare un tema così delicato, ribadiamo che, mai come da quando il problema della direttiva europea è venuto alla luce, le associazioni di categoria hanno mantenuto un’unità d’intenti e una produzione di documenti unitari così copiosa, coinvolgendo anche altre categorie legate all’indotto creato dal settore balneare. Ne sono testimonianza le varie proposte sottoscritte dalle associazioni di categoria a livello nazionale, rappresentative del 98% delle imprese balneari italiane.

Cogliamo l’occasione per ricordare inoltre che, a livello regionale, già da qualche tempo abbiamo presentato una richiesta di approvazione di ordine del giorno dove venga riconosciuta anche dal Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna la necessità di prevedere una deroga all’applicazione della cosiddetta direttiva Bolkestein per gli stabilimenti balneari del territorio nazionale, così come richiesto unitariamente anche a livello nazionale.

Sempre a livello nazionale, i direttivi delle Associazioni di categoria riuniti congiuntamente hanno in programma l’incontro preparatorio all’audizione presso i Ministri Moavero e Gnudi programmata per il 23 febbraio, incontro di fondamentale importanza. Non mancheranno, come non sono mai mancati, altri momenti pubblici di confronto dai quali ricavare proposte costruttive, realizzabili senza cadere nella demagogia e nel populismo, che non giovano alla nostra causa.

fonte: comunicato stampa di Confesercenti Ravenna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.