Come fare un gin tonic perfetto

gin-tonic-perfetto
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Rinfrescante e dissetante, perfetto sia per l’aperitivo che per il dopo-cena, il gin tonic è uno dei cocktail più richiesti durante l’estate nei beach bar e negli stabilimenti balneari. Ma attenzione: dietro all’apparente semplicità della ricetta si nascondono alcuni trucchi che ogni barista deve conoscere, per poter preparare un gin tonic perfetto. Solo in questo modo, i clienti saranno portati a godersi il loro drink e… a ordinarne subito un altro.

La ricetta del gin tonic perfetto

Partiamo dagli ingredienti con cui preparare un gin tonic perfetto: occorrono 4 cl di gin (ovviamente di qualità), 10 cl di acqua tonica, 1 fetta di limone e ghiaccio. Un ingrediente facoltativo per aggiungere un tocco di classe è la fettina di cetriolo (che rende il gin tonic più fresco e apprezzato d’estate) oppure due gocce di Angostura (per dargli un sapore erboso più intrigante).

Per quanto riguarda la preparazione, occorre innanzitutto riempire il bicchiere giusto (ne parliamo nelle prossime righe) con il ghiaccio, versare il gin, colmare con acqua tonica e infine spremere uno spicchio di lime. Attenzione: è sconsigliato versare l’acqua tonica con il barspoon, in quanto rende la bevanda meno gassata; ed è altrettanto importante fare attenzione alle proporzioni: il gin tonic deve essere un cocktail fresco e dissetante, perciò è sbagliato esagerare col gin e scarseggiare con l’acqua tonica.

Il bicchiere giusto per il gin tonic perfetto

Come ogni bravo barista deve sapere, ogni cocktail ha il bicchiere giusto per essere servito. Ebbene, il gin tonic deve essere preparato in un highball, ovvero il famoso bicchiere a forma cilindrica di tipo tumbler, di capacità variabile tra 240 e 350 millilitri.

gin tonic perfetto
Il bicchiere highball, fondamentale per preparare un gin tonic perfetto.

Non preferite il limone al lime

Nella ricetta abbiamo scritto chiaramente “lime”, ma vale la pena tornarci sopra: qualche barista, infatti, potrebbe pensare di sostituire il lime con il limone pensando che non cambi nulla, invece si tratta di un grave errore. La ricetta originale del gin tonic, infatti, prevede il lime e sostituirlo con il limone potrebbe far arrabbiare qualche cultore del drink.

Il motivo è che il gin tonic fu inventato dagli inglesi ai tempi della colonizzazione dell’India, dove era molto facile trovare il lime, nativi di quelle zone, anziché importare costosi limoni dall’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.

Altri articoli su beach bar e ristorazione:

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *