Cna Balneari Eventi

Cna a Balnearia per confronto con i rappresentanti delle istituzioni

Venerdì mattina l'assemblea organizzata insieme ad altre associazioni di categoria

Cna Balneari prosegue la sua lunga battaglia a tutela delle imprese balneari organizzando un’iniziativa congiunta con altre sigle di settore, fissata per venerdì 4 marzo alle 10.30 nel complesso fieristico di Carrara nell’ambito della fiera Balnearia 2022. L’assemblea, organizzata insieme ad Assobalneari-Confindustria e Base balneare, servirà a «confrontarsi con i rappresentanti delle istituzioni nazionali e regionali – spiega Cna – al fine di suscitare la dovuta attenzione del governo e del parlamento sulla difficilissima situazione delle 30mila imprese balneari il cui titolo concessorio smetterà di avere efficacia al 31 dicembre 2023».

«In questa occasione Cna Balneari ribadirà i punti chiave della propria piattaforma: tutela del legittimo affidamento, continuità aziendale, riconoscimento del valore materiale e immateriale delle imprese balneari», prosegue l’associazione.

«Cna Balneari ha deciso di sensibilizzare la politica e l’opinione pubblica sullo stato del comparto utilizzando una linea di compostezza e modalità di espressione delle istanze a tutela del settore consone alla grave situazione che gli eventi bellici e la crisi umanitaria in corso impongono a tutti», conclude la nota di Cna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cna Balneari

Cna Balneari è la sezione di Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) che associa i titolari di stabilimenti balneari.
Seguilo sui social:
  1. Ritengo che tentare di sensibilizzare l’opinione pubblica sia alquanto tardivo visto che è stata sottoposta ad un bombardamento di falsità senza alcuna smentita nemmeno da parte di quella politica che finge di agitarsi a favore dei balneari. L’ultima è lo studio del ministero che ha calcolato 92 milioni di entrate dai canoni delle 12 mila imprese balneari a fronte di un giro d’affari stimato di 15 miliardi. Ora se la matematica non è un opinione dividendo le due cifre si evince che il fatturato medio per ogni azienda si aggira attorno ad 1 milione e 200 mila euro. Pensate veramente che la politica non sia consapevole di questa assurdità e sia convinta che siamo tutti Briatore?

    • Gustavo Dandolo says:

      Fatturato medio di 1 Milone e 200mila euro 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

  2. I bilanci di ciascuna impresa sia balneare o altro sono pubblici quindi chi è accanito contro i balneari vada a leggerli, così si renderà conto che sono cazzate che il balneari pagano poco rispetto all entrata! Saluti !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.