Campania

Campania, ombrelloni e puliscispiaggia vietati per proteggere le dune costiere

L'ordinanza del Comune di Sessa Aurunca introduce una serie di divieti per preservare la naturalità della spiaggia

Il sindaco di Sessa Aurunca (Caserta) Lorenzo Di Iorio ha emesso un’innovativa ordinanza a tutela delle dune naturali costiere, che prevede svariati divieti sulla spiaggia per preservare l’esistenza di questi habitat molto importanti. L’ordinanza proibisce di praticare attività o assumere comportamenti che possano danneggiare la flora e allontanare la fauna presente sulle dune marittime. Nello specifico, è vietato trasportare materiali rocciosi sull’arenile per l’ancoraggio degli ombrelloni, posizionare ombrelloni, asciugamani, sedie a sdraio e gruppi elettrogeni sulle dune ed effettuare la pulizia della spiaggia con mezzi meccanici di qualunque tipologia. Inoltre non si può transitare o sostare sulla spiaggia con qualsiasi tipo di veicolo, a eccezione dei mezzi di soccorso e quelli autorizzati dall’Agenzia del demanio e dalla Regione. Vietato anche esplodere fuochi d’artificio all’interno del perimetro dove sono presenti le dune e nella fascia di rispetto dai 200 metri dalla battigia.

«Lungo il litorale del comune di Sessa Aurunca sono presenti delle formazioni naturali tipo dune marittime affini agli habitat naturali di interesse comunitario, la cui conservazione richiede la designazione di aree speciali di conservazione», spiega il sindaco Di Iorio. «Inoltre le dune costiere costituiscono un riconosciuto patrimonio di alto valore sotto il profilo ambientale, naturalistico ed ecologico, in quanto ospitano rare comunità vegetali e animali tutelando la biodiversità e rappresentano un elemento di difesa primaria importanza per l’entroterra dall’azione erosiva degli agenti fisici, perché di genesi spontanea e quindi frutto di un equilibrio naturalmente impostosi». Questi i motivi che hanno portato il primo cittadino del Comune campano ad approvare l’ordinanza.

La sanzione per i trasgressori va dai 25 euro ai 500 euro.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: