Calabria

Calabria, lidi devastati da violento fortunale: migliaia di euro di danni

L'evento è avvenuto a Pizzo Calabro

Il suo passaggio è durato appena venti minuti, ma sono bastati per spazzare via lettini, ombrelloni e gazebo degli stabilimenti balneari, lasciando paura e devastazione. Il fortunale che ha colpito la località di Pizzo Calabro venerdì alle 8 del mattino ha avuto una portata impressionante quanto inaspettata: un improvviso acquazzone accompagnato da fortissime raffiche di vento ha sradicato le attrezzature dei lidi, provocando ingenti danni alle aziende.

A essere colpiti sono stati soprattutto gli stabilimenti balneari Pescespada e Refresh, nella zona di Colamaio. «Abbiamo cercato di mettere in salvo quanto possibile – ha raccontato alla Gazzetta del Sud il titolare del lido Pescespada, Bruno Bretti – ma quando la situazione è degenerata, naturalmente abbiamo pensato a metterci in salvo noi». I danni registrati nella sua struttura ammonterebbero a circa 5mila euro.

Come il recente analogo evento avvenuto a Riccione, anche in questo caso il fortunale di Pizzo Calabro è un fenomeno meteorologico estremo che rappresenta una conseguenza diretta del riscaldamento globale di causa antropica: i prolungati periodi di siccità fanno infatti accumulare energia nell’atmosfera, che si abbatte con particolare violenza durante questo tipo di temporali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.