Porti e ormeggi Sardegna

Cagliari, restyling da 34 milioni di euro per il porto

La nuova stazione marittima avrà anche ristorante, hotel e spa sul mare

Oltre 34 milioni di euro per rilanciare lo storico porto di Cagliari. L’investimento è firmato da Marina di Porto Rotondo, un’associazione temporanea di imprese private che ha pubblicato nei giorni scorsi la sua proposta di project financing per dare nuova vita all’area, oggetto di un’evidenza pubblica per la sua riassegnazione. Il piano prevede la costruzione di un centro servizi, l’estensione degli approdi per poter accogliere anche i mega yacht e un radicale restyling dell’area tra i moli Sanità e Sant’Agostino.

Tre sono gli interventi chiave del progetto: la completa riqualificazione e riconversione dell’ex stazione marittima in un centro polivalente per servizi alla nautica da diporto e per la fruizione turistica, la revisione del sistema di approdo di yacht e imbarcazioni private lungo la Calata Sant’Agostino e la sistemazione dello spazio pubblico compreso tra i nuovi approdi e la calata di via Roma.

Uno degli interventi più attesi riguarda la stazione marittima: secondo il piano lo spazio sarà diviso in tre livelli più uno interrato adibito a locali tecnici. Il piano terra della struttura sarà dedicato ai servizi per la nautica da diporto con reception, sala d’attesa e uffici, nonché attività commerciali e di ristorazione con spazi all’aperto fronte mare. I piani superiori, invece, ospiteranno 24 camere, un’area benessere con palestra e spa, una piscina e terrazze panoramiche. Per la Calata Sant’Agostino, l’intervento prevede la riorganizzazione dell’attuale assetto, con destinazione dello specchio acqueo all’attracco di 26 unità e navi da diporto dai 20 sino agli 80 metri. Per tutto lo spazio pubblico circostante, il progetto ridisegna interamente le aree verdi e pedonali.

Il progetto prevede di mantenere l’attuale viabilità attuale più a ridosso di via Roma, servita da parcheggi e separata dalla restante parte con ampi spazi a verde, e di costruire una nuova pista ciclabile a doppia percorrenza di quasi 400 metri che correrà parallelamente ai percorsi carrabili. Lo spazio pedonale pubblico vedrà l’alternarsi di percorsi pavimentati in pietra, in legno e verdi. Infine, nella piazzola antistante al centro servizi sarà realizzata un’ampia fontana rettangolare di 108 metri quadri.

Commenta Massimo Deiana, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sardegna: «Si tratta di una proposta progettuale complessa e senza precedenti, con investimenti consistenti interamente a carico del privato che, una volta concluso l’iter della procedura a evidenza pubblica appena pubblicata, ci consentirà di fare il definitivo salto di qualità nel già avviato percorso di riqualificazione del porto storico di Cagliari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.