Emilia-Romagna

“Cabine! Cabine!”, l’affascinante mostra sulla storia del turismo balneare a Riccione

Aperta fino al 5 settembre, l'esibizione racconta storia e cultura dei bagnini della località romagnola

RICCIONE – Una mostra per raccontare la storia del turismo balneare a Riccione, dal drammatico fortunale del 1964 che distrusse il litorale della località romagnola fino ai giorni nostri. “Cabine! Cabine!” – questo il titolo dell’esibizione, ripreso da un saggio di Pier Vittorio Tondelli – è in corso a Villa Mussolini fino al 5 settembre e sta conoscendo un grande apprezzamento da parte dei vacanzieri.

In questo affascinante viaggio nella storia e nella cultura balneare romagnola si possono infatti ammirare meravigliose foto d’epoca che raccontano la ricostruzione della spiaggia dopo il drammatico cataclisma, avvenuta con l’indispensabile aiuto dei turisti, e le istantanee più iconiche di Riccione come le geometrie di ombrelloni, le canotte rosse dei bagnini di salvataggio e la tipica “rustida” di pesce.

La mostra “Cabine! Cabine!” fa parte dell’ambizioso percorso con cui la città di Riccione sta candidando la propria spiaggia a patrimonio immateriale dell’Unesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Giuzio

Caporedattore di Mondo Balneare, dal 2008 è giornalista specializzato in demanio marittimo, turismo e questioni ambientali e normative legate al mare e alle spiagge. Ha pubblicato "La linea fragile", un'inchiesta ecologista sulle coste italiane (Edizioni dell'Asino, 2022).
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.