Attualità Liguria Notizie locali

Bandiere nere anti Bolkestein in tutta Savona

Anche il palazzo provinciale innalzerà il vessillo per dire no alle evidenze pubbliche degli stabilimenti balneari. Vaccarezza: "Issiamole in tutta Italia"

SAVONA – Ieri mattina Palazzo Nervi, in sede di conferenza stampa, ha presentato le iniziative che, a partire dalla prossima settimana, verranno realizzate sul territorio a sostegno e tutela delle imprese balneari dalla applicazione della Direttiva Bolkestein. Erano presenti all’incontro il presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza, delegato nazionale Upi per il demanio marittimo, il sindaco di Loano Luigi Pignocca e l’assessore al demanio Ino Tassara, il presidente del Sindacato Italiano Balneari di Loano Marco Zappa, il presidente regionale del Sindacato Italiano Balneari Enrico Schiappapietra e la rappresentante del Comitato Balneari Liguria Alessia Cepollina.

accessori spiaggia

«Inizia oggi la nostra lunga estate calda», ha dichiarato Vaccarezza. «Le bandiere nere issate sui pennoni degli stabilimenti balneari annunciano all’Europa che la protesta, sciolti gli ormeggi, è salpata. Questa settimana è stata teatro di incontri con Regioni, Comuni e Province insieme riuniti a difesa delle imprese balneari, prodotto tipico dell’eccellenza italiana. I propositi e gli obiettivi sono i medesimi, un ottimo risultato che però non allontana la tempesta che potrebbe abbattersi sulle imprese delle nostre coste. Ad oggi le risposte del Governo con i suoi lunghi silenzi hanno alimentato sconcerto e profondo allarme, aggravato dalla mancata presa di posizione dello Stato Italiano in sede europea. Il documento redatto, condiviso e sottoscritto al termine della riunione del 26 giugno a Roma dai coordinatori di Regioni, Province e Comuni, è il segnale che siamo giunti ad un livello di elevata emergenza. Vogliamo quindi dare un segnale forte e chiaro con iniziative che invitino il Governo ad avviare un confronto con le Regioni e tutti i livelli istituzionali sui contenuti di eventuali provvedimenti normativi, prima della loro applicazione. Il 4 luglio sarà quindi la nostra Festa d’Indipendenza dalla Bolkestein, una data evocativa per la storia americana e ancor di più per quella italiana che ricorda la nascita di Giuseppe Garibaldi la cui madre era originaria di Loano. E proprio da Loano partirà la prima iniziativa sul territorio nazionale, con il pieno appoggio della Regione Liguria, sventoleranno dal palazzo comunale, dal palazzo provinciale e dagli stabilimenti balneari le bandiere nere di protesta alla Bolkestein. Vessilli neri che si auspica verranno issati in tutto il territorio. Un esercito di bandiere per un esercito di italiani riuniti nel nome di un diritto. Niente arrembaggi o prevaricazioni, non siamo né pirati né mercenari. Siamo cittadini che vogliono difendere con buon senso e ragionevolezza economia, identità e specificità».

(dal blog di Angelo Vaccarezza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.