Attualità

Balneari, Pasca: “Politica inerte, soluzione non è in aule giudiziarie”

Il presidente del Tar Lecce: "Tutte le sollecitazioni a una riforma sono rimaste inascoltate"

«La definizione della questione delle concessioni balneari è stata trasferita impropriamente nelle aule della giustizia amministrativa, in quanto la relativa soluzione apparteneva e appartiene al governo e alla funzione politica, purtroppo rimasta invece inerte per molto tempo». Lo ha detto il presidente del Tar Lecce Antonio Pasca nel suo discorso all’inaugurazione dell’anno giudiziario.

«Dal 2018 a oggi – ha proseguito Pasca – tutte le sollecitazioni volte a evidenziare l’esigenza improrogabile di porre mano senza indugio a una riforma del settore e a una normativa tesa a garantire uniforme ed effettiva attuazione della direttiva dei servizi, sono rimaste del tutto inascoltate».

In svariate sentenze firmate dal giudice Pasca, il Tar Lecce ha più volte espresso un orientamento non allineato rispetto ad altri giudizi amministrativi in merito al conflitto tra la normativa italiana sulle concessioni balneari e la direttiva europea Bolkestein.

© Riproduzione Riservata

Mondo Balneare

Dal 2010, il portale degli stabilimenti balneari italiani: notizie quotidiane, servizi gratuiti, eventi di settore e molto altro.
Seguilo sui social: